in ,

Caso Yara: foto hard nel pc di Massimo Bossetti

Continuano le indagini degli inquirenti sul caso dell’omicidio di Yara Gambirasio, di cui al momento è accusato Massimo Bossetti, muratore 44enne ritenuto il presunto assassino della 13enne di Brembate. Le forze dell’ordine stanno al momento analizzando i pc di Bossetti, sequestratigli dopo l’arresto avvenuto circa un mese fa. Il consulente informatico del pm Letizia Ruggeri, che sta scandagliando tutte le tracce lasciate dall’uomo nella cronologia ricerche, incluse quelle cancellate e risalenti a 3 anni e mezzo fa, non lascia niente al caso.Foto hard pc Bossetti

E secondo fonti vicine alla Procura di Bergamo, nel suo pc sarebbero state trovate numerose immagini hard. Le immagini tuttavia non avrebbero come soggetto ragazze minorenni e ai fini delle indagini potrebbero essere giudicate irrilevanti dal magistrato. Le foto pornografiche, inoltre, potrebbero non essere state visionate nemmeno dallo stesso Bossetti, in quanto il computer fisso di casa, sul quale si stanno concentrando le indagini, era stato assemblato con parti appartenute ad altri pc.

Gli inquirenti ipotizzano quindi che il materiale in questione fosse rimasto in memoria, salvato nel pc per mano di altri utenti. “Non troveranno niente”, si difende dal carcere Massimo Bossetti .

capitale umano candidato oscar

Oscar: Virzì speranze di candidatura con Il capitale umano

giallo Felice paduano arrestata Adelina Vecchioni

Nola, aggiornamenti giallo Felice Paduano: sedotto, drogato e poi carbonizzato