in ,

Caso Yara Gambirasio: il Ris di Parma analizza gli indumenti di Massimo Bossetti

Nei laboratori del Ris di Parma sono iniziati gli esami sugli oggetti che il 24 giugno sono stati prelevati dalla casa di Massimo Bossetti. Al muratore che si trova recluso con l’accusa dell’omicidio della povera Yara Gambirasio, nella sua villetta di Mapello, sono stati sequestrati un paio di scarponi da lavoro ed altri oggetti usati abitualmente. I carabinieri del Ris effettueranno le analisi assieme ai consulenti della difesa e della parte civile della famiglia di Yara.

yara gambirasio omicidio iniziate le analisi sugli oggetti di Bossetti

Insieme agli accertamenti effettuati sulla Volvo e sull’autocarro di Massimo Bossetti, i risultati di questi ultimi esami andranno a costituire un’unica relazione. Da non confermate indiscrezioni pare che sui veicoli del Bossetti non sarebbero state individuate tracce della sventurata ragazzina di Brembate, scomparsa il 26 novembre del 2010 e ritrovata barbaramente uccisa, tre mesi dopo, in un campo non molto lontano.

L’avvocato difensore di Bossetti, Claudio Salvagni, ha comunicato che domani incontrerà il suo cliente in carcere, dove si reca di frequente, per fare il punto sullo stato delle indagini, alla luce del fatto che Massimo Bossetti, continua strenuamente a dichiarare la sua innocenza.

Vargas in Premier League

Calciomercato Napoli news: Edu Vargas vicinissimo al QPR

due aerei militari schianto ascoli

Aerei militari: schianto ad Ascoli