in ,

Caso Yara Gambirasio ultime notizie, sospesa l’udienza: il custode della palestra ora rischia

Nuovo colpo di scena nel processo a Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio: l’udienza di oggi davanti ai giudici della Corte d’Assise è stata sospesa durante la testimonianza del custode della palestra dove la tredicenne di Brembate sparì poiché mancherebbe “qualsiasi genuinità delle prove”; le quattro testimonianze a verbale fornite da Walter Brembilla ci sarebbero alcune discrepanze.

Il presidente della Corte d’Assise ha sospeso l’udienza dopo che le domande incalzanti dei legali avevano portato l’uomo ad evidenziare differenze sostanziali rispetto a quanto detto in precedenza; il custode si sarebbe giustificato dicendo di essere spaventato dal fatto di poter essere coinvolto nelle indagini come imputato: “Avevo paura che mi davate la colpa perché ero il custode. Ero sotto pressione, sono stato in Questura un casino di volte.”

L’uomo ha poi spiegato che sarebbe stato assente dalla sua casa adiacente alla palestra perché avrebbe accompagnato un ragazzo con il furgone di proprietà della struttura in stazione intorno alle 18.40/45; in precedenza era andato a prelevarlo intorno alle 17.10 e in quel lasso di tempo avrebbe ricevuto due telefonate. I legali di Bossetti ora vanno all’attacco, in particolare Paolo Camporini: “E’ una persona che sicuramente sa qualcosa, non vuole e non ha voluto dirlo. Strano che avesse paura, perché allora la ragazza non era ancora stata ritrovata.”

festa papà

Festa del Papà 2016: frasi, app, siti e immagini da condividere su WhatsApp, Facebook e via e-mail

Aggiornamento WhatsApp

WhatsApp Messenger web pc Android 2.12.539: download disponibile per corsivo e grassetto