in ,

Caso Yara, la madre di Bossetti risponde alle accuse del figlio: “Uno sfogo, lui mi ama”

Un messaggio travisato, uno sfogo dettato dalla disperazione e decontestualizzato, che ha preso un significato non veritiero, falsato. Questa l’opinione di Ester Arzuffi, madre di Massimo Bssetti, in merito alla dura lettera che suo figlio le ha scritto dal carcere, e che la trasmissione Quarto Grado ha reso pubblica durante la puntata andata in onda venerdì 27 marzo. Il carpentiere di Mapello la accusa di essere una “traditrice”, di avergli mentito circa la verità sul suo vero padre, Giuseppe Guerinoni, ma lei, sicura di sé, ha affermato in un’intervista pubblicata da Il Giorno: “Il suo è stato solo uno sfogo, lui mi ama”.

“Quella apparsa in televisione è una parte di una lettera scritta da Massimo l’11 ottobre, lo sfogo di una persona in una situazione terribile. Io e mio marito ci siamo scambiati con nostro figlio più di venticinque lettere. Le sue parole sono sempre d’amore per noi” – ha spiegato la signora Ester prima di leggere uno stralcio di una delle tante lettere ricevute da suo figlio – “Questa è la lettera immediatamente successiva, il 9 novembre: ‘Carissimi genitori miei, mi ha fatto molto piacere avervi visto sabato insieme a Laura (la sorella gemella, ndr), ma non preoccupatevi perché per me siete e sarete sempre i miei veri genitori, anche se ho avuto quelle brutta reazione nei vostri confronti’ …”.

A meno di un mese dall’udienza preliminare che porterà Bossetti al processo, la madre definisce suo figlio “disperato” ma agguerrito e pronto a difendersi per dimostrare la sua innocenza. “È sempre più convinto che la verità può uscire solo da lui. È forte perché sa di essere innocente”, ha spiegato Ester.

unghie forti e sane

Unghie fragili, semplici rimedi per renderle forti e sane

Herpes labiale rimedi naturali

Herpes labiale rimedi fai da te, ecco come curarlo in maniera naturale