in ,

Caso Yara, la madre di Bossetti sta male: “Ha rischiato l’anoressia”

Il criminologo Ezio Denti, facente parte del pool difensivo di Massimo Bossetti, sarebbe impegnato in diverse indagini su eventuali ‘piste alternative’ relative all’omicidio di Yara Gambirasio.

Lo si è appreso ieri 8 luglio durante la diretta di Quarto Grado, su Reterquattro. Lo scopo del criminologo sarebbe quello di arrivare alla identificazione del vero assassino della giovane ginnasta di Brembate, contrariamente a quanto stabilito dalla Corte d’Appello di Bergamo, che lo scorso venerdì 1° luglio ha condannato in primo grado all’ergastolo il carpentiere di Mapello, ritenuto unico responsabile dell’omicidio.

Durante la trasmissione si è anche parlato delle precarie condizioni di salute di Ester Arzuffi, madre di Bossetti, del suo preoccupante dimagrimento che la starebbe portando all’anoressia, causato dal dolore per la situazione che sta vivendo il figlio, per lei innocente, dolore acuitosi dopo il pronunciamento della sentenza di condanna nei suoi confronti. La donna, infatti, pare credesse e sperasse fortemente in una assoluzione.

Più combattiva la sorella gemella del muratore, Laura Letizia, che dopo avere appreso della condanna all’ergastolo avrebbe commentato in aula: “Non importa, ce lo aspettavamo. Lo tireremo fuori all’appello … L’assassino di Yara è ancora libero”. Ricorso in appello già annunciato da Salvagni e Camporini, difensori di Bossetti, che prima di definire le prossime strategie processuali, attendono con trepidazione di conoscere le motivazioni con le quali i giudici di Bergamo hanno condannato il loro assistito.

Calciomercato Milan Bonucci

Calciomercato Juventus news, Bonucci al Manchester City: sempre più probabile

Squadra Antimafia 8 anticipazioni, il cast abbraccia Ennio Fantastichini: ecco le ultimissime