in ,

Caso Yara, Massimo Bossetti interrogato: la sua contraddizione sulla sera del delitto

L’atteggiamento di Massimo Bossetti durante il parziale interrogatorio di venerdì scorso in tribunale a Bergamo non è stato affatto remissivo. Come confermato oggi a Mattino 5 da Giorgio Sturlese Tosi, giornalista inviato della trasmissione Quarto Grado, che sta seguendo tutte le udienze del processo Yara Gambirasio, il muratore di Mapello ha ‘sfidato’ il pm e la Corte, passando all’attacco (“Io dico la verità, qui invece tutti hanno mentito”) nell’imbastire la sua autodifesa e assumendo un atteggiamento critico nei riguardi dei giudici.

Bossetti ha infatti sostenuto con forza di non ricordare cosa avesse fatto il 26 novembre 2010 (giorno del delitto) né di quali fossero le condizioni meteorologiche di allora. Le sue dichiarazioni, come il pm Letizia Ruggeri gli ha prontamente fatto notare, sarebbero tuttavia in contraddizione con quanto dall’imputato dichiarato nei due interrogatori seguiti al suo arresto, avvenuto il 16 giugno 2014, durante i quali Bossetti assicurò di avere lavorato come sempre quel giorno, e all’ora del delitto di essere già rincasato come ogni sera.

Non solo, sulla ‘questione’ è agli atti una intercettazione in carcere tra Bossetti e la moglie Marita Comi, che sulla sera dell’omicidio dice al marito: “Massi, io mi ricordo, tu quella sera eri tornato tardi … e poi in quel periodo eravamo arrabbiati” (QUI i dettagli di alcune conversazioni in carcere della coppia). La donna, durante l’interrogatorio in Aula in cui si è attribuita la paternità delle ricerche a luci rosse sul web che l’accusa imputa al marito, ha tuttavia giustificato così quelle domande a Bossetti nella conversazione intercettata di cui in oggetto: “Volevo incalzarlo, metterlo alla prova per verificare se dicesse la verità…”.

Massimo Bossetti ha finora parlato al processo in cui è unico imputato per soli 44 minuti. La sua audizione riprenderà venerdì prossimo, 11 marzo. Il carpentiere sarà ascoltato per almeno 8 ore: dovrà prima rispondere a tutte le domande del pm e poi a quelle delle parti civili.

Leicester City

Premier League, 4 giocatori del Leicester respinti in discoteca, colpa del Tottenham

Clemente Russo intervista Rio 2016

Boxe: Olimpiadi Rio 2016, intervista esclusiva a Clemente Russo: “A Rio per vincere”