in ,

Caso Yara a Mattino 5, l’interrogatorio di garanzia a Massimo Bossetti: tutti i dettagli

La difesa di Massimo Bossetti il 27 aprile scorso, durante l’udienza preliminare tenutasi nel Tribuanle di Bergamo, è uscita sconfitta ancora una volta dal confronto con il giudice. La scoperta, nel 2011, del Dna di Ignoto 1 sul corpo della piccola Yara Gambirasio portò all’arresto di Bossetti. Il gup di Bergamo, Ciro Iacomino, forte della attendibilità del test genetico, impugnando quella ‘prova regina’ contro il carpentiere di Mapello, ha quindi rigettato ogni obiezione dei suoi avvocati. Contro il muratore, inoltre, anche i tessuti dei sedili del suo furgone Iveco Daily rinvenuti su corpo vittima e i video delle  telecamere di sorveglianza che inchioderebbero il suo mezzo aggirarsi nei pressi della palestra di Yara, proprio nella fascia oraria in cui la 13enne fu sequestrata e uccisa.

Nella puntata odierna di Mattino 5 è stato mandato in onda l’interrogatorio di garanzia fatto a Bossetti dal gip Ezia Maccora, risalente al 19 giugno 2014 e diffuso ieri sera a Matrix“Mai vista Yara. Non dormo di notte… ci ho pensato di notte non riesco a darmi nessuna spiegazione … non so come il mio Dna sia potuto finire sul corpo di quella ragazza” – ripeteva queste parole durante l’interrogatorio, il carpentiere bergamasco, a pochi giorni dall’arresto – “Non so chi sia, non ho mai avuto a che fare con lei”.

“Io non conosco Guerinoni, assolutamente” – asseriva con voce calma, Bossetti, quando il Gip gli comunicava di essere un figlio illegittimo – “È una cosa impossibile, infondata”. Ma lui evidentemente non fu convincente e venne confermata la sua custodia cautelare in carcere. In studio con i giornalisti che seguono il caso dal 2010, la Panicucci non ha potuto che constatare la voce calda, lineare e posata dell’indagato. Non si coglie ansia o concitazione nelle parole del muratore che, allora come oggi, ha sempre ribadito la sua totale estraneità ai fatti. Marita Comi ieri sera era a Matrix ed ha raccontato che ora i suoi figli sono “abbastanza sereni”. “Gli ho spiegato che ci vuole tempo, che bisogna aspettare che emerga la verità. Ma all’inizio siamo stati bombardati dai media”, ha detto la signora Bossetti. “Li ha visti ma non pensava che erano lì per lui”, ha poi detto in merito alla reazione del marito alla vista dei carabinieri giunti nel suo cantiere di lavoro per arrestarlo.

Justin Bieber arrestato Roma

Justin Bieber arrestato, è caos: le ultimissime

Asia Argento instagram bikini

Asia Argento Instagram, foto mozzafiato in bikini