in ,

Caso Yara, avvocato Massimo Bossetti: “Mio assistito vittima di opinione pubblica forcaiola”

Ieri Claudio Salvagni, uno degli avvocati di Massimo Bossetti, è intervenuto, ospite in studio, alla trasmissione Quarto Grado ed è stato intervistato da Gianluigi Nuzzi.

Il legale ha anticipato alcuni passaggi di quelli che saranno i punti salienti della linea difensiva del processo d’Appello a carico del suo assistito, che con ogni probabilità avrà inizio nella prossima primavera. Salvagni ha svelato nel dettaglio i contenuti del ricorso in appello, dalla contestazione della prova regina (Il Dna di ignoto 1) al modus operandi degli inquirenti nella fase delle indagini, dando un taglio polemico al suo intervento.

“Il processo è stato influenzato e continua ad esserlo da pressioni esterne”, ha sottolineato il legale in merito al processo di primo grado conclusosi con la condanna all’ergastolo per Bossetti, “dirette da un lato ad individuare un colpevole ad ogni costo, dall’altro ad esaltare i metodi d’indagine che hanno portato al presente imputato”.

Un’attenzione mediatica esagerata, a detta di Claudio Salvagni, che avrebbe nuociuto al suo assistito: Bossetti finito nel mirino di “un’opinione pubblica forcaiola […] si è voluto creare il mostro, ingenerando nell’opinione pubblica la convinzione che “l’assassino di Yara” (così si era espresso incautamente anche il Ministro Alfano all’atto dell’arresto dell’odierno imputato) fosse proprio il Signor Massimo Giuseppe Bossetti”.

Leggi anche: Caso Yara news, Massimo Bossetti dal carcere: nuove accuse e rivelazioni (FOTO)

La condanna di Bossetti, per il suo avvocato, sarebbe stata emessa prima dai media che dai giudici; la vita privata del muratore di Mapello, in carcere dal 16 giugno 2014, “anche se di nessun rilievo processuale” sarebbe stata resa di dominio pubblico “per colmare con suggestioni un vuoto investigativo”. “Questo imputato, sin dal momento del fermo, è stato trattato come un condannato definitivo, senza dargli alcuna possibilità di difesa”, ha detto Claudio Salvagni.

roberta ragusa ricerche corpo nuovo testimone

Quarto Grado replica di ieri 18 novembre 2016: ecco come e dove vederla

Che tempo che fa Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

Che tempo che fa 2016 ospiti puntata del 20 novembre: da Roberto Saviano a Carlo Cracco