in ,

Caso Yara news Bossetti: perché la Corte di Brescia ha negato super perizia Dna

Omicidio Yara Gambirasio ultime notizie: sono state depositate oggi 16 ottobre le motivazioni della sentenza con la quale lo scorso 18 luglio la Corte d’Assise d’appello di Brescia ha confermato la condanna di primo grado all’ergastolo per Massimo Bossetti.

Poco fa nuove indiscrezioni circa la parte fondante dell’accusa che la difesa di Massimo Bossetti ha fatto alla Corte, e che sarà alla base del ricorso in Cassazione già annunciato da tempo: la mancata concessione di una super perizia sul Dna. A rivelare il passaggio fondamentale del fascicolo delle motivazioni, che consta di 376 pagine, il giornalista inviato di Quarto Grado, Giorgio Sturlese Tosi, che ha reso noto in anteprima uno stralcio dello stesso e che vi riportiamo integralmente qui di seguito.

>>> CONDANNA ERGASTOLO BOSSETTI MOTIVAZIONI SENTENZA APPELLO: TUTTI I DETTAGLI SU URBANPOST, LEGGI <<<

Così il presidente della Corte d’Assise di Brescia, Fischetti, ha motivato la negazione della succitata perizia alla difesa di Massimo Bossetti: è valida la prova del Dna “perché non sono stati violati i principi del contraddittorio e delle ragioni difensive riguardo la prova regina che ha portato all’ergastolo Massimo Bossetti per il delitto di Yara Gambirasio. Quello che è certo è che in ogni caso non vi sono più campioni di materiale genetico in misura idonea a consentire nuove amplificazioni e tipizzazioni. Si deve quindi ribadire ancora una volta e con chiarezza che un’eventuale perizia, invocata a gran voce dalla difesa e dallo stesso imputato, sarebbe un mero controllo tecnico sull’operato dei Ris e quindi la famosa perizia genetica sarebbe necessariamente limitata ad una mera verifica documentale circa la correttezza del lavoro dei Ris e dei consulenti dell’accusa pubblica e privata”.

Le motivazioni e in particolare questo passaggio saranno certamente oggetto di scontro tra accusa e difesa, e asse portante del ricorso in Appello dei difensori di Massimo Bossetti. Per il presidente della Corte di Brescia non vi sarebbe dunque più il campione genetico, Dna da esaminare, sebbene proprio Sturlese Tosi abbia sottolineato invece che altri campioni repertati dai Ris sono custoditi in altri laboratori.

Atletico Madrid - Napoli probabili formazioni

Napoli calcio, Milik può andare al Chievo Verona: Inglese pronto a vestire l’azzurro

Diretta Entella-Empoli dove vedere in tv e sul web

Diretta Entella – Empoli dove vedere in tv e streaming gratis Serie B