in ,

Caso Yara news Bossetti, scontro in aula tra difesa e parte civile per foto satellitare Chignolo: “Tarocchissima”

Caso Yara news processo Massimo Bossetti: si è concluso ieri pomeriggio l’intervento in Corte d’Assise a Brescia l’intervento dei difensori del muratore di Mapello, i quali hanno messo in evidenza tutte le 261 “criticità” che a detta loro sono emerse nell’inchiesta che ha portato alla incriminazione e condanna in primo grado all’ergastolo del loro assistito.

Salvagni e Camporini hanno aspramente criticato il modus operandi degli inquirenti, ribadendo le numerose incongruenze che connoterebbero la prova regina del Dna, definendolo un “accertamento genetico non valido”, e chiedendo a gran voce la necessità della ripetizione dell’esame scientifico “Affinché tutti siamo più sereni”. La Corte comunicherà la sua decisione entro lunedì 17 luglio.

>>> Potrebbe interessarti anche: Caso Yara, sangue della sua insegnante di ginnastica sul giubbotto? Inquietante indiscrezione

Il 14 invece avrà luogo in aula la replica delle parti e l’imputato avrà la possibilità – qualora lo volesse – di rilasciare dichiarazioni spontanee. Ieri in aula c’è stato anche un acceso scontro fra Claudio Salvagni e Paolo Camporini da una parte e l’avvocato di parte civile della famiglia Gambirasio, Andrea Pezzotta, dall’altra, in merito alla immagine satellitare che mostra il campo di Chignolo d’Isola il 24 gennaio 2011, circa un mese prima del ritrovamento del corpo di Yara, prodotta dalla difesa di Bossetti nel ricorso in Appello (per dimostrare che il cadavere non è stato sempre lì dal giorno del delitto, ma ricollocato in un secondo momento) e che la Corte dovrà decidere se ammettere o no agli atti.

Foto satellitare Chignolo d’Isola:

Quando infatti Salvagni, a corredo della immagine satellitare della polizia scientifica, ha mostrato delle fotografie tratte da un satellite dei giorni precedenti il ritrovamento del corpo di Yara, è stato interrotto da Pezzotta che lo ha incalzato: “Quella foto è tarocchissima, stiamo ben oltre il limite e mi riservo un esposto”. Sulla foto, come spiegato dai difensori di Bossetti, una barretta per evidenziare dove si sarebbe dovuto trovare il corpo della vittima che, dall’immagine mostrata in aula, non si vede. “Quella barretta dovrebbe rappresentare l’altezza del corpo di una persona ma è in proporzione più larga della strada che è larga tre metri. E’ un falso”, ha puntualizzato l’avvocato Pezzotta. 

 

Sotto Copertura 2 cast, trama, quanti episodi, attori, uscita: tutto sul film con Claudio Gioè

Agnese Renzi fisico scolpito

Matteo Renzi moglie, la rivelazione dell’ex Premier: “Agnese si è arrabbiata con me per questo motivo”