in ,

Caso Yara news, intercettazione vedova e figlia di Guerinoni: emerge dettaglio che potrebbe ‘salvare’ Massimo Bossetti

Yara Gambirasio, il processo d’Appello a carico di Massimo Bossetti inizierà il prossimo 30 giugno e già trapelano indiscrezioni su quello che sarà l’asso nella manica dei suoi difensori: convincere la Corte d’assise di Brescia che l’imputato ha un fratellastro, nato dall’unione fra Giuseppe Guerinoni e una donna che non è Ester Arzuffi, madre del carpentiere di Mapello, condannato in primo grado all’ergastolo per il delitto della 13enne di Brembate.

Caso Yara: Massimo Bossetti ha un fratellastro assassino? La tesi della sua difesa

La strategia difensiva degli avvocati di Bossetti, infatti, è quella di chiedere una super perizia sul Dna che in primo grado ha inchiodato il muratore, atta a provare che nelle indagini compiute dalla procura di Bergamo vi sarebbe stato un clamoroso errore, da qui l’anomalia del Dna in questione, la cui parte nucleare (linea paterna) è sì riconducibile a Massimo Bossetti, ma quella mitocondriale (linea materna) non porta alla Arzuffi, bensì ad un soggetto femminile ad oggi ancora sconosciuto.

A sostegno della tesi del presunto fratellastro, una indiscrezione del settimanale Oggi diretto dal giornalista Giangavino Sulas, che pubblica una intercettazione (agli atti dell’inchiesta) risalente al 14 aprile 2012 (periodo in cui gli inquirenti già sapevano che Giuseppe Guerinoni era il padre biologico di Ignoto 1 e avevano già sentito i familiari dell’autista di Gorno deceduto nel ’99, i quali sono sempre stati collaborativi nei confronti dell’inchiesta e dei magistrati), della durata di 29 minuti, fatta alla vedova e alla figlia di Guerinoni alle ore 6:57.

In quella conversazione la donna confiderebbe alla figlia un tradimento del marito avvenuto molti anni addietro – “Mi disse: Laura, scusami, ho fatto lo scemo” – e la figlia Daniela per come risponde alla madre sembrerebbe essere a conoscenza del fatto che il padre donava sperma a pagamento per delle inseminazioni artificiali.

>>> ESTER ARZUFFI INSEMINAZIONE A SUA INSAPUTA LEGGI <<<

Il dettaglio ora torna in auge e si ricollega inevitabilmente a quanto dichiarato in un’intervista a Bianco e Nero su La7 da Ester Arzuffi, nella quale affermò, per spiegare la paternità di Guerinoni, che forse il figlio Massimo e la gemella Laura Letizia sono nati da una inseminazione artificiale cui sarebbe stata sottoposta a sua insaputa. Questo per asserire – sempre seguendo la logica del pool difensivo di Massim Bossetti – che gli “Ignoto 1” in giro per la Bergamasca potrebbero essere più d’uno.

Platinette e il figlio mancato a causa del disturbo borderline

Platinette e il figlio mancato a causa del disturbo borderline: “Oggi avrebbe 42 anni”

McDonald'S Lavora con noi Milano 2018

Francia: esplosione in McDonald’s di Grenoble, è panico