in ,

Caso Yara news, la moglie di Bossetti dichiara: “Massimo era con me la sera del delitto”

La moglie di Massimo Bossetti, Marita Comi, stasera sarà ospite a Matrix, su Canale 5, decisa più che mai a ribadire l’innocenza di suo marito. La donna ha affidato ai legali del coniuge alcune dichiarazioni volte a scagionarlo: “Mio marito tornava sempre a casa dopo il lavoro. Non andava da nessuna parte. Anche la sera del delitto (il 26 novembre del 2010) ha mantenuto le sue abitudini”.

Marita non ha un ricordo nitido di quella sera, una sera qualunque di quasi 5 anni fa. La sua è quindi una deduzione, scaturita da questa idea ferma: “Massimo è un abitudinario, torna sempre a casa alla stessa ora dal lavoro, quindi avrà fatto lo stesso anche la sera che Yara sparì.”. La donna prende inoltre le distanze dall’immagine che di lei è emersa dalle intercettazioni fattele in carcere durante questi mesi, nel corso dei  colloqui avuti con suo marito, in cella dal 16 giugno scorso. “Hanno provato a mettermi contro di lui con le intercettazioni, facendo sembrare che non mi fidi di Massimo, che non gli creda. Invece è l’esatto contrario”, queste le parole di Marita.

La moglie di Massimo Bossetti sembra quindi più decisa che mai a difendere il marito, rinviato a giudizio con l’accusa di avere sequestrato, seviziato e ucciso la giovane ginnasta di Brembate, Yara Gambirasio. “Continuo ad essere convinta della sua innocenza ed è venuto il momento di dimostrarla. Per questo sarò anch’io in aula al processo e andrò fino in fondo in questa battaglia per far emergere la verità: Massimo non ha ucciso Yara”, e questo Marita Comi lo ripeterà stasera davanti alle telecamere di Matrix.

tendenze moda primavera estate 2015 gioello tatuaggi

Tendenze moda primavera estate 2015: il tatuaggio gioiello è il nuovo must have

trasporto merci Start up

Start Up in Italia: Macingo, l’Uber del trasporto merci