in ,

Caso Yara news Massimo Bossetti: pg di Brescia impugna assoluzione dal reato di calunnia

Della possibilità se ne era parlato già qualche ora dopo il deposito delle motivazioni della sentenza che aveva portato, il 1° luglio scorso, alla condanna in primo grado all’ergastolo per Massimo Bossetti, e da ieri è certezza: il Procuratore generale del distretto di Brescia, Pier Luigi Maria Dell’Osso, che ha competenza anche su Bergamo, ha impugnato l’assoluzione per il reato di calunnia nei confronti di Massimo Bossetti.

Il pm Letizia Ruggeri, titolare delle indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio, aveva infatti chiesto alla Corte d’Assise di Bergamo che ha giudicato Bossetti, che all’imputato venisse anche riconosciuto il reato di calunnia nei confronti dell’ex collega Massimo Maggioni, che nel primo interrogatorio Bossetti chiamò in causa, paventando l’ipotesi che l’uomo potesse essere in qualche modo implicato nell’omicidio della 13enne di Brembate. Il presidente della Corte, Antonella Bertoja, aveva però assolto il muratore di Mapello da questo reato.

LEGGI ANCHE: Caso Yara: Massimo Bossetti cambia avvocati e strategia difensiva? Clamorosa indiscrezione

“La Procura di Bergamo ha fatto un eccellente lavoro” – aveva dichiarato il Pg di Brescia al riguardo – “Ho solo dei dubbi sull’assoluzione per calunnia. Potrei impugnare la sentenza solo per quel capitolo”L’appello alla sentenza di assoluzione è già stato depositato, ne dà conferma BergamoNews.

Belen e Andrea Iannone

Belen Rodriguez e Andrea Iannone gossip, parla il motociclista: “Ecco come l’ho conquistata”

Matteo Garrone Pinocchio, Toni Servillo nel cast: ecco le ultimissime