in ,

Caso Yara news: Massimo Bossetti torna in tribunale, stavolta come parte offesa

Ieri venerdì 2 dicembre Massimo Bossetti è tornato davanti al giudice della Corte d’Assise di Bergamo. Stavolta non come imputato, bensì in veste di parte offesa nel procedimento contro il comandante del Ris di Parma, il colonnello Giampietro Lago, indagato per diffamazione e falsa testimonianza. La difesa del carpentiere bergamasco, in carcere dal 14 giugno 2014 e condannato in primo grado all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, lo scorso gennaio aveva sporto denuncia contro il colonnello Lago, in merito al tanto discusso ‘video del furgone’ che nel processo Yara costituì una delle prove schiaccianti dell’accusa a carico dell’imputato Bossetti.

Ieri in aula l’avvocato Camporini, che rappresenta Bossetti, ha contestato la genuinità di quel video. Per il legale quel filmato sarebbe ‘un falso’ e avrebbe diffamato il carpentiere di Mapello in quanto, per come sono stati giustapposti, quei fotogrammi sarebbero stati manipolati allo scopo di dipingere l’imputato come un “predatore seriale”, offendendo così la sua reputazione. Il pm Letizia Ruggeri ha ribadito che quel video non sarebbe stato diffuso dal colonnello Lago, ma dall’ufficio stampa dei Carabinieri su autorizzazione dei vertici dell’Arma.

Leggi anche: Caso Yara processo, video furgone Bossetti: “Taroccato dai carabinieri”

Camporini ieri in udienza ha inoltre contestato gli accertamenti effettuati dalla Scientifica sui leggins che Yara indossava quando venne uccisa, accusando di falsa testimonianza il comandante dei Ris: Lago infatti nella deposizione al processo disse che l’esame sui pantaloni in sede di indagini fu effettuato facendo indossare un paio di pantaloni simili ad una capitana dei carabinieri, fatta poi sedere sul furgone Iveco Daily in uso all’imputato; il colonnello fu però smentito da un collega che, durante il dibattimento in aula affermò invece che quell’esame fu effettuato mediante l’uso di tamponi sfregati sui sedili del furgone. Questa circostanza ieri in udienza è stata giustificata dal pm Ruggeri come un “difetto di comunicazione”, che ha dunque questo l’archiviazione del fascicolo a carico di Lago.

Uomini e Donne i nomi dei nuovi tronisti

Uomini e Donne trono classico: le reazioni dopo la scelta

lorella cuccarini facebook

Lorella Cuccarini figli: la grande famiglia della showgirl