in ,

Caso Yara news a Pomeriggio 5, audio shock di Bossetti: “Sì, piango a comando”

Oggi a Pomeriggio 5 è stato diffuso l’audio inedito dell’intercettazione in carcere tra Massimo Bossetti e la moglie Marita Comi, risalente al 20 novembre 2014. “Hai detto che avevi un tumore al cervello?!”, lo incalza la donna. E lui, senza scomporsi, con naturalezza le risponde: “Sì, volevo scappare via, non me ne fregava niente”. Il muratore, come emerso durante le indagini sul caso Yara Gambirasio, avrebbe mentito spudoratamente, fingendo di essere gravemente malato, per potersi assentare dal lavoro e dedicarsi ad altri lavoretti extra. È lui ad ammetterlo durante un interrogatorio in carcere dell’8 luglio 2014.

L’audio esclusivo della sua deposizione, trasmesso in esclusiva oggi a Pomeriggio 5, lascia di stucco. Il muratore di Mapello ammette senza esitazioni: “Il tumore? Erano balle che dicevo io. Non riuscivo a stare dietro al lavoro, avevo troppi preventivi da evadere … allora ho inventato una balla tremenda”.

Massimo Bossetti inventò di doversi sottoporre ad una risonanza magnetica presso il Centro tumori di Milano per un sospetto tumore al cervello. “È vero che lei pianse davanti ai suoi colleghi?”. “Sì, qualche volta ho finto di piangere in cantiere”, dichiara Bossetti. Ed è proprio a fronte di queste sue gravi affermazioni che gli inquirenti sono arrivati a giudicarlo un ‘bugiardo seriale’, un uomo abituato a dissimulare per il suo tornaconto, capace di non lasciar trasparire nemmeno l’ombra di uno slancio emotivo. “Quindi lei piange a comando?!”, “Sì”, qualche lacrima, così …”, conclude lui. Questi i contenuti dell’audio shock mandato in onda da Barbara D’Urso.

Andi Lila

Parma nel caos: rissa Lila – Prestia e Belfodil rescinde il contratto

Aurora Ramazzotti attrice diretta da Marco Ferrero

Aurora Ramazzotti attrice debuttante: ecco la sua prima volta