in ,

Caso Yara news a Pomeriggio 5, fazzoletto sporco di sangue: appartiene a Bossetti?

Tra i nuovi elementi emersi dall’inchiesta sull’omicidio di Yara Gambirasio, com’è ormai noto ci sarebbero molteplici intercettazioni fatte a Massimo Bossetti, il muratore bergamasco sospettato del delitto, durante i suoi colloqui in carcere con la moglie, Marita Comi.

Oggi a Pomeriggio 5, Barbara D’Urso con il giornalista Giangavino Sulas, ha messo in evidenza un dettaglio particolare di quelle conversazioni, in cui il carpentiere fa menzione del fazzolettino di carta sporco di sangue trovato sul campo di Chignolo d’Isola, a poca distanza dal corpo della piccola Yara. A chi appartiene? Forse all’assassino della ginnasta di Brembate? Gli inquirenti hanno già analizzato quel fazzoletto, anche se nessuna indiscrezione sarebbe emersa sull’esito della perizia.

Dall’intercettazione si sentirebbe Bossetti ammettere di essersi ferito con un attrezzo da lavoro. Confuse ed evanescenti le sue parole che, tuttavia, sembrerebbero un maldestro tentativo di giustificare una sua perdita di sangue. L’uomo ha sempre detto di soffrire di epistassi e queste sue goffe ammissioni vorrebbero provarlo. Bossetti parla di un fazzoletto sporco di sangue e dice: “A me quando usciva il sangue dal naso bisognava fare così … quando mi sono tagliato col distanziatore qua …”. E ancora, dice: “Tutta piena di sangue che avevo su e la sera l’ho buttata giù nel materiale …”. Di che ferita parla? Perché sente il bisogno di giustificare un episodio simile mentre interagisce con i suoi parenti in carcere?

Cesare Battisti estradizione

Cesare Battisti: l’ex terrorista sarà espulso dal Brasile

striscia la notizia

Striscia la notizia: questa sera svelato il nome del vincitore di MasterChef 4