in

Caso Yara primo sì per Massimo Bossetti: la sua decisione per il bene della moglie e dei loro figli

Caso Yara: Massimo Bossetti trasferito nel carcere di Bollate nelle scorse ore. Il muratore di Mapello, condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, è stato trasferito dal carcere di Bergamo a quello milanese su sua precisa richiesta. La motivazione? Poter lavorare, guadagnare qualcosa, ed aiutare economicamente sua moglie Marita Comi e i loro tre figli.

caso yara news

Massimo Bossetti lavorerà in carcere: trasferito a Bollate su sua richiesta

Nel nuovo carcere, dove è stato trasferito nella giornata di ieri 9 maggio, ci sono dei programmi di lavoro per i detenuti molto validi. Bossetti – che spera nella revisione del processo in quanto si professa innocente e vittima di un clamoroso errore giudiziario – adesso potrà intraprendere un mestiere durante le sue lunghe giornate di detenzione. Nella nuova struttura penitenziaria che lo ha accolto, il carpentiere bergamasco sarà destinato al reparto dei condannati considerati a rischio per la tipologia di reati commessi, come pedofili e violentatori.

massimo bossetti processo d'appello

Massimo Bossetti trasferito: il commento del suo avvocato

Dopo il trasferimento a Bollate, è giunto via Facebook il commento a caldo di Claudio Salvagni, uno degli avvocati difensori di Bossetti. Questo il post: “C’è sempre la prima volta. C’è la prima volta anche per Massimo. Finalmente una sua richiesta è stata accolta! Il primo sì…. Trasferimento a Bollate. Speriamo ne seguirà almeno uno ancora, per uscire da quel carcere, dimostrare il clamoroso errore sul DNA ed affermare la sua sempre urlata innocenza … Una perizia sul DNA!”. Di recente Salvagni ha confermato di essere impegnato, insieme al suo pool difensivo, in una serie di indagini finalizzate a far riaprire il caso Yara: “Confermo che esistono tre precise piste molto interessanti che stiamo cercando di approfondire. Il percorso è lungo prima di arrivare a una revisione del processo, ma il nostro lavoro non si ferma”. Queste le sue parole.

 

Potrebbe interessarti anche: Caso Yara: Massimo Bossetti nuova pista su “una persona che la sera del delitto si trovava a Brembate”

intercettazione bossetti e marita

La Corrida di Carlo Conti, anticipazioni venerdì 10 maggio 2019

Ciao Darwin 8: anticipazioni puntata stasera 10 maggio 2019