in ,

Caso Yara processo, la parola alla difesa: Massimo Bossetti farà dichiarazioni spontanee

Dopo 41 udienze, giunge alle battute finali il processo di primo grado in Corte d’Assise a Bergamo per l’omicidio di Yara Gambirasio, che vede unico imputato il carpentiere bergamasco 45enne, Massimo Bossetti.

Dopo la requisitoria del pm Letizia Ruggeri – che ha chiesto per l’indiziato la condanna massima all’ergastolo e 6 mesi di isolamento diurno – e degli avvocati di parte civile, venerdì 27 maggio 2016 la parola passerà agli avvocati difensori di Bossetti. La figura dell’indagato emersa dopo le parole dell’accusa è quella di un soggetto incapace di frenare i propri impulsi sessuali, abile mentitore e dissimulatore; certamente quella che verrà descritta dai suoi legali sarà invece diametralmente opposta.

Operaio tutto casa e lavoro, dedito alla moglie e i figli, ma soprattutto completamente estraneo ai fatti che gli vengono contestati. Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini  – lo si è appreso dalle ultime indiscrezioni emerse – cercheranno di smantellare due dei punti saldi dell’accusa, ovvero l’orario della morte di Yara ma soprattutto le certezze avanzate sul luogo in cui sarebbe avvenuto il delitto. Per la difesa di Bossetti, infatti, contrariamente a quanto sostenuto dalla Procura, la piccola Yara sarebbe stata uccisa altrove, e solo dopo il delitto trasportata sul campo di Chignolo, dove fu ritrovata accidentalmente il 26 febbraio 2011.

Anche Massimo Bossetti chiederà di prendere parola domani in aula. L’imputato, che già parlò in udienza lo scorso 4 marzo, proclamandosi ancora una volta innocente, avrebbe infatti espresso l’intenzione di rilasciare dichiarazioni spontanee alla Corte. Sarà dunque quella di venerdì un’udienza molto importante che promette colpi di scena, anche alla luce di quanto dichiarato in una recente intervista Ezio Denti, criminologo del pool difensivo di Bossetti, che ha annunciato ulteriori e forti prove […] la Corte leggerà la mia relazione e se ne renderà conto” che proverebbero l’innocenza di Bossetti.

Condizioni di salute Pelè

Film in uscita maggio 2016, Pelé da domani al cinema: la storia del campione brasiliano [TRAILER]

cecchi paone lite con patrizia de blank

Alessandro Cecchi Paone su Pannella: “Si innamorò di me”