in ,

Caso Yara processo news, Bossetti: nel suo furgone due prove che lo inchiodano

A qualche giorno dall’ultima udienza del processo sull’omicidio di Yara Gambirasio, emergono nuovi dettagli sui contenuti della deposizione rilasciata dinnanzi ai giudici della Corte d’Assise di Bergamo da Giampietro Lago, comandante dei Ris di Parma, unico teste ascoltato il 24 ottobre scorso.

Sarebbero infatti le fibre dei sedili del furgone Iveco Daily in uso a Massimo Bossetti un ulteriore elemento di colpevolezza a suo carico, stando alla tesi dell’accusa. Ieri sera ne ha dato notizia anche l’Ansa, che riporta le parole del teste: “Vi è una piena compatibilità, per morfologia, cromatismo e composizione chimica tra le fibre di tessuto” trovate sui leggings di Yara Gambirasio “e quelle dei sedili dell’autocarro di Massimo Bossetti”.

Non solo, sul mezzo del muratore di Mapello vi sarebbe un’altra prova della sua colpevolezza, ovvero una macchia di ruggine. Un segno sulla fiancata destra del mezzo visibile anche sul furgone immortalato dalle telecamere di videosorveglianza, definito “compatibile e non difforme” con la macchia rinvenuta sul furgone del carpentiere bergamasco.

Domenica In anticipazioni

L’Arena Giletti anticipazioni puntata 25 Ottobre 2015: ospiti Alessandro Di Battista e Claudio Gioè

Fiorentina Roma

Dove vedere Fiorentina Roma: ora, diretta tv, streaming gratis Serie A