in ,

Caso Yara processo: presunta conoscenza con Bossetti, parla la madre della ginnasta

C’è grande attesa per la terza udienza del processo a Massimo Bossetti, il muratore bergamasco in carcere dal 16 giugno 2014 con l’accusa di avere sequestrato, seviziato e ucciso, il 26 novembre 2010, la 13enne di Brembate Sopra, Yara Gambirasio.

Secondo le indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, confermate stamani nello studio della trasmissione Mediaset “Mattino 5”, in aula durante l’udienza di venerdì 11 settembre si cercherà di sciogliere un interrogativo di grande importanza per l’accusa ovvero capire se tra la ginnasta e il suo presunto aguzzino ci fossero stati contatti prima del delitto.

Yara aveva già incontrato Massimo Bossetti prima del 26 novembre 2010? Questa una delle domande che saranno poste a Maura Gambirasio, madre della vittima, chiamata a testimoniare al processo sia dall’accusa che dalla difesa. Eccezion fatta per l’appello fatto nel 2013 in cui invitava chiunque sapesse a parlare, questa è la prima volta che la donna prende parola in merito al brutale assassinio della figlia. Poiché ad oggi dalle carte dell’inchiesta non vi sarebbe prova alcuna di contatti pregressi tra vittima e presunto carnefice, con la sua testimonianza, mamma Maura potrebbe dunque dare un contributo alla ricostruzione degli accadimenti del giorno del delitto e del periodo immediatamente precedente ad esso.

In studio si è inoltre fatto il punto sul caso, con particolare approfondimento sui presunti tradimenti della moglie di Massimo Bossetti, Marita Comi, giacché la Procura, avendo qualificato quello dell’indagato come un delitto a sfondo sessuale, nella conferma della ipotizzata crisi coniugale tra il carpentiere e la moglie, corroborerebbe il capo d’accusa nei confronti di Bossetti.

andrea dimentica valentina

Uomini e Donne gossip: Andrea vuole tornare con Valentina? Nuovo indizio

Karina Cascella smentisce la relazione con Alehandro Cardia: “Siamo solo amici”