in ,

Caso Yara, ultime news a Mattino 5: Massimo Bossetti e il ricordo che potrebbe inchiodarlo

Anche oggi a Mattino 5, Federica Panicucci è tornata a parlare del caso di cronaca di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra scomparsa il 26 novembre 2010 e ritrovata qualche tempo dopo oramai senza vita in un campo non troppo lontano dai luoghi che erano per lei quotidiani e in cui viveva. Unico indagato nel caso Yara è Massimo Bossetti che da qualche mese si trova rinchiuso in carcere e che continua a dichiararsi estraneo ai fatti e dunque innocente. “Non troveranno niente” ha affermato Massimo Bossetti fin dall’inizio, e invece quattro anni di caccia all’uomo hanno dato i loro frutti.

Il settimanale Panorama, infatti, in merito alle ultime indiscrezioni del caso Yara, ha ipotizzato che tra i due, la tredicenne di Brembate e il muratore di Mapello, ci fosse una conoscenza. I due quindi, stando alle parole riportate sul settimanale, si conoscevano: Yara, infatti, il giorno in cui è scomparsa non aveva lezioni di ginnastica e, con la scusa di riportare uno stereo in palestra, ha detto all’amica di avere un appuntamento. Forse con Bossetti? Questo spiegherebbe il perché il muratore di Mapello è passato 13 volte con il suo furgone intorno alla palestra dove si trovava la ragazza.

La procura però non ha trovato nessun elemento nei cellulari o tra le dichiarazioni rilasciate da testimoni o da quanti conoscevano i due in merito ad una possibile conoscenza tra Yara e Bossetti. Mentre nei primi tempi la moglie di Massimo Bossetti non aveva alcun dubbio sull’innocenza del marito e sul fatto che fosse impossibile che questi conoscesse Yara, negli ultimi tempi è stata anche lei a sollevare dei dubbi. Inoltre, in un’intercettazione tra Massimo Bossetti e Marita, l’uomo accusato di aver assassinato la tredicenne di Brembate di Sopra si lascia sfuggire un dettaglio importante in merito al campo dove è stata uccisa Yara e in merito alle scarpe. Bossetti parla di un campo fangoso, in cui correre è difficile e in cui, proprio a causa della fanghiglia, non sarebbe difficile perdere le scarpe. Gli inquirenti ipotizzano che proprio questo possa essere un reale ricordo dell’uomo.

 

Bari, attentato in sala giochi: 8 feriti, uno grave

detto fatto ricette

Ricette Detto Fatto: Caesar Sandwich di Matteo Torretta e Federico Russo