in ,

Caso Yara ultime news, misterioso messaggio del padre dopo la sua scomparsa: “Fatevi sentire”

Fulvio Gambirasio, padre della piccola Yara, la tredicenne sequestrata, seviziata e uccisa il 26 novembre 2010, lasciò un messaggio vocale nella segreteria del cellulare di sua figlia che dà da pensare. L’uomo, a quattro giorni dalla scomparsa della sua bambina, le inviò un messaggio che, per come formulato, lascerebbe intuire suoi forti sospetti in merito alla sparizione della figlia.

“Sono passati 4 giorni, mi devo preoccupare? Fatti sentire, fatevi sentire”, queste le parole pronunciate da Fulvio Gambirasio alle 9.16 del 30 novembre 2010. Un messaggio vocale la cui attendibilità sarebbe stata acclarata dagli inquirenti, come dichiarato ieri durante Pomeriggio 5, dal giornalista Giangavino Sulas e dalla conduttrice, Barbara D’Urso.

Cos’avrebbe di strano questo messaggio? Niente, ad una prima osservazione. Si tratta infatti di un uomo che, giustamente e comprensibilmente, non ha più notizie della propria figlia 13enne, che spera, ancora, sia viva. Che si augura nessuno le abbia fatto del male, che magari abbia commesso la sciocchezza adolescenziale di allontanarsi volontariamente da casa. Dubbi e preoccupazioni legittime quelle del genitore in ansia per la sua bambina. Ciò che desta sospetti, tuttavia, è il plurale usato da Fulvio Gambirasio. “Fatevi sentire”, dice nel messaggio vocale. Perché? L’uomo aveva forse il sospetto – quasi certezza – che Yara fosse in compagnia di qualcuno? Usa il plurale per lapsus dovuto allo shock di ciò che stava capitando alla sua famiglia o parla con cognizione di causa? Interrogativi ai quali gli inquirenti dovranno trovare risposta.

Seguici sul nostro canale Telegram

Kehrer calciomercato Inter

Calciomercato Inter ultimissime: preso Kehrer, talento dello Schalke04

Quarto Grado anticipazioni 6 marzo: puntata dedicata alle donne vittime di violenza, da Roberta Ragusa a Elena Ceste