in ,

Caso Yara ultime notizie, scarcerazione Bossetti: il Riesame decide martedì

Non demordono i legali difensori di Massimo Bossetti: Claudio Salvagni e Paolo Camporini, che dopo l’ennesimo rigetto (il nono) della richiesta di scarcerazione del loro assistito, non si sono dati per vinti ed hanno presentato ricorso contro la decisione della Corte di Assise di Bergamo.

La palla passa dunque al tribunale del riesame di Brescia, che nell’udienza fissata per il prossimo martedì 26 gennaio sarà chiamata ad occuparsi del fascicolo, e discutere in merito alla richiesta fatta dalla difesa del muratore di Mapello. Bossetti, in carcere dal 16 giugno 2014 perché ritenuto il responsabile dell’omicidio della giovane Yara Gambirasio, avvenuto il 26 novembre 2010, chiede di essere trasferito agli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.

“È sotto gli occhi di tutti come quest’uomo e la sua intera famiglia sono stati massacrati. Anche qualora fosse assolto, i segni indelebili di questo massacro resteranno sulla pelle della moglie, dei figli e di tutta la famiglia”ha detto nei giorni scorsi, durante un intervento alla trasmissione ‘Legge o giustizia’, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, l’avvocato Salvagni – “Chi ha detto che Bossetti è l’assassino dovrà chiedere scusa, ma non credo che le scuse basteranno”.

Un Posto al Sole anticipazioni

Un Posto al Sole anticipazioni 25-27 gennaio 2016: il malore di Roberto Ferri e i tormenti di Marina

arrestato jihadista a cosenza

Cosenza, arrestato presunto terrorista Isis: è un marocchino di 25 anni