in

Cassano a Confessione Reporter: “Il calcio è malato”

Antonio Cassano, si sa, è uno che non le manda certo a dire. Più di una volta, durante la sua vita calcistica e non, il “talento di Bari vecchia” ha voluto dire la sua senza peli sulla lingua, raccontandosi in maniera molto aperta e rivelando qualche particolare del mondo del calcio che era sconosciuto ai più.Cassano Inter

In un’intervista al programma di Italia 1 “Confessione reporter”, che andrà in onda questa sera, l’attaccante dell’Inter ha parlato nuovamente dei suoi errori passati, e con grande maturità, ha saputo ammettere i suoi errori: “E’ colpa mia se in passato ho ciccato spesso e volentieri” dichiara l’ex Real Madrid, aggiungendo che la sua carriera è stata segnata da diversi errori provocati dalla sua “testa calda”.

“Ho fatto il cinquanta per cento di quello che potevo” confessa Cassano, dopo di che spende qualche parola di elogio per sua mamma, considerata la vera artefice del suo successo, capace di metterlo sulla strada giusta nonostante la condizione di estrema povertà.

Dopo aver parlato della brutta esperienza vissuta durante l’ictus e la paura di non rivedere mai più suo figlio, il barese chiude l’intervista con una forte critica al mondo del calcio: “E’ uno sport malato. Ci sono troppi lecca***o, sono stanco di questo calcio, ai miei figli impedirò nel modo più assoluto di entrare a farne parte”.

Written by Angelo Damiano

Angelo Damiano, nato ad Atripalda (Av), diplomato presso il Liceo Linguistico Imbriani di Avellino. Attualmente studente universitario alla facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Salerno. Amante del calcio, della politica, della storia, della Juventus e dell'Avellino.

Beautiful anticipazioni venerdì 17 maggio: Steffy e Liam pronti a fuggire insieme, nuove nozze in vista

Borussia dortmund protesta tifosi

Calciomercato Borussia Dortmund: De Bruyne per rimpiazzare Gotze?