in ,

Castelsantangelo sul Nera Terremoto, la Normativa Sismica ti salva la vita: il precedente

Castelsantangelo sul Nera, diciannove anni dopo, torna letteralmente a tremare. Da ieri sera lo sciame sismico sta colpendo il paesino dell’Umbria che già nel 1997 aveva dovuto fare i conto con il terremoto. Il 26 settembre (strano scherzo del destino, ieri era 26 ottobre, ndr.), Castelsantangelo sul Nera perse tutto il suo il patrimonio storico-artistico. Il danno fu enorme: la cima del campanile della cattedrale di Foligno, la storica torre di Nocera Umbra, i tanti musei locali e teatri storici, di cui queste regioni abbondano. Il complesso francescano di Assisi fu il monumento lesionato più famoso, visitato ogni anno da milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo. In particolare i danni più gravi si ebbero nella Basilica superiore dove andò persa buona parte del suo soffitto affrescato. Il bilancio fu terribile: 11 morti, 100 feriti e più di 80.000 abitazioni ed edifici danneggiati.

>>> TERREMOTO, GLI AGGIORNAMENTI SU URBANPOST<<<

Le ultime notizie sul Terremoto in Centro Italia degli ultimi due giorni riferiscono di una nuova scossa magnitudo 4,4 registrata nella mattina di oggi, 27 ottobre 2016. Il sindaco di Castelsantangelo sul Nera, Mauco Falcucci, ai microfoni del giornale Radio Rai ha spiegato: “Si tratta di un continuo sciame sismico, sembra un temporale, è il classico ululato da terremoto che qui in montagna terrorizza. Ieri abbiamo fatto un giro di ricognizione dopo la prima scossa, sono davvero molti i danni.” Per fortuna, però, stando ai primi dati, non si registrerebbero morti e feriti ma solo danneggiamenti alle opere, le stesse che erano state ricostruite dopo il terremoto del 1997.

>>> TERREMOTO, FACEBOOK ATTIVA IL SAFETY CHECK<<<

Dopo la paura di diciannove anni fa e il dramma di undici vittime, non si può parlare oggi di semplice fortuna. Le amministrazioni che si sono susseguite a Castelsantangelo sul Nera hanno seguito a menadito cosa viene riportato nella normativa sismica, il secondo strumento da utilizzare oltre la Classificazione Sismica per i criteri su come costruire una struttura anti-terremoto.

Cosa è la Normativa sismica? Entrata in vigore nel 1974, si tratta della legge 64/1974 che richiama le motivazioni tecnico-scientifiche affinché una zona possa essere definita sismica. Importante è evidenziare come sia ancora in divenire, nel 2016, la classificazione per gli edifici: le amministrazioni e i costruttori, infatti, prendono come punto di riferimento, ancora oggi, la classificazione della Normativa sismica risalente al 1974. Gli ultimi eventi, quello di ieri sera e oggi, oltre al terremoto del 24 agosto 2016, sta portando un’accelerazione per quanto concerne l’iter burocratico sulla definizione delle linee guida per la classificazione degli edifici.

>>> TERREMOTO, GLI EDIFICI ITALIANI ANTI-SISMICI?<<<

Gli ultimi aggiornamenti, in tal senso, si possono registrare a settembre scorso quando il sottosegretario alle infrastrutture, Umberto Del Basso Del Caro, ha annunciato la stesura dei criteri presi in esame dal ISI, ovvero Istituto di Ingegneria Sismica Italiana. Si prenderanno in esame, quando entrerà in vigore la classificazione degli edifici, sei classi che saranno indicate con la lettera dell’alfabeto: dalla A alla F. Al momento, però, la situazione sulla classificazione degli edifici risulta essere ancora in divenire e tutt’altro che chiara. Intanto, però, l’aver seguito la Normativa Sismica a Castelsantangelo sul Nera ha evitato una nuova catastrofe.

Roma-Pescara highlights gol Serie A

Roma news, Dzeko miglior bomber d’Europa: 10 gol in 10 partite

Aldo Giovanni e Giacomo Film, il trio comico torna con Fuga da Reuma Park: cast, trama e uscita