in ,

Catania bullismo a scuola: botte e insulti a disabile, arrestati due 15enni

Due ragazzi minorenni sono stati raggiunti da due misure cautelari emesse dal Gip presso il Tribunale dei Minorenni di Catania. Le accuse nei loro confronti sono scioccanti: avrebbero ripetutamente aggredito, insultato e vessato altri coetanei a scuola. Tra le vittime dei loro soprusi vi sarebbe anche una ragazzina disabile.

Dalle carte dell’inchiesta è emerso che i due, entrambi 15enni, avrebbero preso a botte e dato dei calci alla giovane disabile, accompagnando i loro soprusi con gesti a sfondo sessuale e insulti di ogni sorta. Le indiscrezioni riferiscono addirittura di “un’insegnante chiusa a chiave in un’aula e anche insulti xenofobi a un extracomunitario”.

I minori sono stati trasferiti in comunità in due diverse città siciliane. L’ordinanza emessa nei loro confronti ipotizza il reato di atti persecutori, ed è stata eseguita dai Carabinieri. Con la loro condotta i due avrebbero creato un clima di terrore a scuola, confermato dai loro insegnanti che interpellati in merito hanno parlato di “comportamenti antisociali e prevaricatori” di ragazzi definiti “ingestibili”.

Emma Marrone e Red Ronnie

Emma Marrone gossip: “Vorrei un figlio, anche da sola”

Criminologia intervista alla Bruzzone

Come diventare criminologo: perché il male affascina? Intervista alla criminologa Bruzzone