in ,

Catania, donna incinta muore dopo aborto spontaneo: aperta inchiesta

Tragedia all’ospedale Cannizzaro di Catania, dove una 32enne di Palagonia, incinta di due gemelli, ha perso la vita. La donna era arrivata al quinto mese di gravidanza ottenuta grazie alla procreazione assistita.

Il decesso risale allo scorso 2 ottobre, e solo poco fa si è avuta notizia dell’apertura di un’inchiesta volta a far luce sull’accaduto, in seguito all’esposto fatto alla procura di Catania dai familiari della ragazza, che intendono verificare la eventuale responsabilità dei medici nella triste vicenda.

La donna, Valentina Miluzzo, è morta per un aborto spontaneo dopo due giorni di ricovero presso la struttura ospedaliera catanese, dovuto al sorgere di alcune complicazioni alla 19esima settimana di gravidanza. I gemellini, un maschietto e una femminuccia, sono nati morti. Dopo la denuncia il corpo della 32enne è stato affidato alla Procura che ha disposto l’autopsia e il sequestro della cartella clinica della paziente. Indagato come atto dovuto il personale medico. (Immagine di repertorio)

bando startup bioupper

BioUpper 2016, 151 candidature da tutta Italia: 30% in più rispetto al 2015

Aids e Hiv farmaco vaccino Truvada

Vaccino antinfluenzale 2016-2017 e bambini: quando è fondamentale vaccinare i più piccoli