in ,

Catania, donna morta trovata in mare ultime news: assassino voleva cancellare le tracce col fuoco?

Ancora sconosciuta l’identità della donna che è stata trovata morta ieri lungo il litorale della Plaia di Catania. Gli inquirenti stanno indagando ma non sono ancora riusciti ad identificare la vittima, che al momento resta dunque senza un nome. Il corpo della giovane donna, dell’età compresa tra i 20 e i 30 anni, dalla carnagione chiara, con i capelli neri, è stata rinvenuto nella giornata di ieri in mare, dopo una segnalazione da parte di alcuni pescatori che avevano avvistato un incendio in uno dei bungalow situati sulla spiaggia.

Gli investigatori che indagano sulla morte della donna non hanno ancora grandi certezze in merito al caso: la Procura di Catania ha aperto un fascicolo per omicidio, visto che all’interno di uno dei bungalow – proprio quello in cui è stato appiccato il fuoco – sarebbero state trovate delle tracce di sangue. Secondo le prime ricostruzioni, la donna sarebbe stata uccisa in uno dei bungalow; il suo corpo sarebbe poi stato trascinato sulla spiaggia e buttato in mare. Per cancellare le tracce, l’ipotetico assassino della donna avrebbe poi appiccato il fuoco, ma l’intervento repentino dei vigili del fuoco potrebbe aver salvato alcune prove chiavi arrivare alla verità su un caso ancora avvolto nel mistero.

Calciomercato Torino ultimissime: Sanchez Mino all’Estudiantes

su Rai2 Ncis

Stasera in tv: Viva l’Italia e I quattro dell’Ave Maria