in ,

Catania dottoressa violentata news: chi è il suo stupratore

Catania dottoressa violentata news: si chiama Alfio Cardillo, l’uomo che due notti fa ha aggredito e stuprato una dottoressa della guardia medica mentre svolgeva il turno presso l’ambulatorio a Trecastagni, nel Catanese.

Leggi anche: Ischitella ragazzina colpita in volto da proiettile mentre va a scuola: è in condizioni gravissime 

Colto in flagranza di reato, mentre con i pantaloni abbassati cercava di darsi alla fuga, l’uomo è stato arrestato ed ora si trova nel carcere di Piazza Lanza a Catania. L’aggressore, si è appreso, è un falegname 26enne di Santa Venerina appassionato di bodybuilding. La sua pagina Facebook in queste ore è oggetto di insulti e minacce da parte degli utenti. A fare scattare l’allarme un passante allertato dalle richieste di aiuto della donna, ancora ricoverata in stato di shock all’Ospedale di Acireale.

Alfio Cardillo foto da Facebook 

Il sindaco Giovanni Barbagallo ha fatto sapere che il 26enne in passato avrebbe subìto un trattamento sanitario obbligatorio (TSO) e sarebbe stato seguito dai servizi sociali del comune. Mesi fa l’uomo sarebbe stato denunciato per maltrattamenti. Così il primo cittadino: “Di recente è stato seguito dai servizi sociali del comune e, nel passato, è stato sottoposto persino a trattamento sanitario obbligatorio, questa persona frequentava, spesso, la guardia medica per motivi di salute”.

Sentito stamattina dal Gip, Cardillo ha ammesso ogni responsabilità: “Non ero io, non ero in me, non so perché l’ho fatto e sono profondamente pentito”. Il 26enne è accusato di avere sequestrato e violentato per alcune ore una dottoressa di 51 anni mentre era in servizio alla Guardia medica a Trecastagni. Secondo la ricostruzione dell’indagato, a detta del suo legale, il 26enne “ha ammesso gli addebiti che gli sono contesta, mha agito in un forte stato di incoscienza”. Cardillo ha detto di aver avuto un violento mal di denti e di aver tentato di sedare il dolore bevendo alcolici. Per tale motivo avrebbe chiesto aiuto alla dottoressa che gli avrebbe somministrato un antidolorifico per via intramuscolo. “Quello che è successo dopo lui non lo sa spiegare. L’unica cosa che ha ripetuto più volte è stato ‘non ero io, sono veramente pentito’ …”. Così il legale del 26enne.

Diretta Apollon Limassol Atalanta streaming gratis

Diretta Atalanta – Crotone dove vedere in tv e streaming gratis Serie A

Replica Pechino Express 2017 puntata 19 settembre

Replica Pechino Express 2017 seconda puntata 19 settembre: come vedere il video integrale