in ,

Catania: lassativi e farmaci per il meteorismo spacciati per cocaina pura

Rosario Lombardo detti “Saro U Rossu” (Saro il Grosso) a Catania aveva il controllo dello smercio di cocaina in tutta l’area Sud della città etnea. Con l’operazione antidroga “Ghost”, il temibile Lombardo, è finito dietro le sbarre insieme ai suoi colonnelli e piccoli pusher. Dalle registrazioni telefoniche emerge che ordinava di spacciare diuretici, lassativi e farmaci per il meteorismo come se fossero cocaina pura.

lassativi al posto di cocaina

Dalle indagini delle operazioni “Ghost” ben si può delineare il profilo di Lombardo, signore incontrastato nello smercio di cocaina, marijuana e hashish in grande parte della città di Catania. Egli gestiva la sua rete di pusher in modo menageriale con “breafing” assidui, in cui impartiva direttive come quella di immettere nella rete di vendita oltre che la droga anche medicinali ai danni degli sventurati suoi clienti.

Dalle cimici degli inquirenti si svela l’inganno che fruttava, malgrado tutto, fiumi di denaro al clan catanese. Sostanze come il Mylicon e la Mannite venivano vendute al posto della cocaina, ma la prima è prescritta, in genere, per la cura del meteorismo gastro enterico e dell’aerofagia dei neonati, mentre la seconda è un lassativo sempre usato per i bambini.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Inchiesta matacena, Claudio Scajola, Chiara Rizzo, Martino Politi giudizio immediato

Aggiornamenti inchiesta Matacena: chiesto giudizio immediato per Claudio Scajola, Chiara Rizzo e Martino Politi

Ezequiel Lavezzi all'Atletico Madrid

Calciomercato Atletico Madrid: l’argentino Lavezzi nel mirino