in

Caterina Balivo e il grande dolore per il bimbo perso

Sincera, coraggiosa e fragile. Ecco come appare Caterina Balivo leggendo l’intervista al Corriere della Sera, una intervista in cui la nota conduttrice ha svelato il grande dolore che ancora prova per il bimbo perso e quella gravidanza finita nel peggiore dei modi. Lei che deve sempre sorridere di fronte alle telecamere perché “the show must go on” ha raccontato anche questa difficoltà annunciando: “la gente ne tiene poco conto. Lavoro con dei ritmi impegnativi e con tante persone che, in qualche modo, dipendono da me. Questo mi impone di essere sempre professionale: allegra davanti alla telecamere. Ma c’è una cosa di cui mi sono pentita e che ancora non ho assorbito“.

Dietro al sorriso di Caterina Balivo si è nascosto e si continua a nascondere un dolore immenso: “Un paio di anni fa ero rimasta di nuovo incinta. Ero felicissima e, avendo già avuto un bambino, ero convinta che tutto sarebbe andato bene. Sapevo che tecnicamente qualcosa, come poi è successo, poteva andare storto, ma era come se la prima gravidanza — andata a gonfie vele — mi avesse dato la certezza che con questa sarebbe stato altrettanto. Invece no. Quando ho perso il bambino, al terzo mese, sono stata malissimo“.

Ora, forse, qualcosa è cambiato. Caterina Balivo ha raccontato di non aver detto nulla a nessuno, di essersi tenuta tutto dentro perché: “dovevo comunque andare in video, avevo le mie responsabilità. Non ne ho parlato nemmeno a mia madre e mi sono imposta di andare avanti” ma ha anche detto di aver “capito di aver sbagliato: il dolore se non lo elabori non lo superi” spiegando così anche il suo gesto di parlarne a tutti a distanza di tempo ed essendo, con la sua storia privata, di supporto a tante donne. Secondo lei tutti dovrebbero prendersi il tempo per i propri sentimenti e le proprie emozioni: “ho imparato una lezione importante: ora so che è giusto prendersi del tempo anche per stare male

Tirocini per disoccupati in varie regioni Botteghe di mestiere

Botteghe di Mestiere 2016: tirocini per disoccupati under 35 in Sicilia, Puglia, Umbria e Liguria

Consigli Fantacalcio 1a giornata Serie A

Consigli Fantacalcio 1a giornata Serie A: chi schierare secondo UrbanPost