in

Caterina Balivo, su Instagram trasparenze sexy, le critiche: “Volgare, non è da persone serie”

L’abitudine di vederla sempre piuttosto ‘coperta’ fa di Caterina Balivo un bersaglio molto facile da colpire non appena osi leggermente con il look. Nella cornice di uno splendido hotel romano, Caterina è ritratta in un mini black dress, con inserti trasparenti su braccia e decolleté. La lunghezza della gonna, troppo corta per i gusti dei followers, è solo il primo spunto per le critiche più aspre. I commenti, sotto il post Instagram della conduttrice di Vieni da me, sono davvero negativi.

Caterina Balivo Instagram, “Troppo per una mamma”

E pensare che si tratti solo di una foto, come specificato dalla stessa Caterina Balivo. “Alzi la mano chi NON si vestirà così questa sera!” – scherza la conduttrice sul social – suggerendo il tubino nero come idea passe-partout e salva-serata. Ma i commenti non sembrano darle ragione. “Non è un po’ troppo per una mamma?” – chiede qualcuno appellandosi, come sempre, al ruolo di genitore-suora. “È un po’ esagerato come mamma di due bambini”, tuona qualcun altro. Che si faccia un decalogo sull’abbigliamento-tipo delle mamme, a questo punto!

Caterina Balivo, su Instagram “Volgare e inadeguata”

Ecco intervenire, allora, i sostenitori della femminilità in senso più generale. Cara Caterina, “Non hai classe vestita così”, commenta un follower. “Per come sono abituata a vederti il pomeriggio, sei troppo sexy”, risponde un’altra. “Piuttosto direi volgare, – è la replica comune – molto”, “Volgare mi pare il termine più appropriato”. E poi: “Non mi sembra un vestito adeguato ad una persona seria, sinceramente”, “Non ti sai proprio vestire… classe zero, come sempre”. “No ti prego, ti fa volgare”, “Sei troppo aggressiva”. Ma finalmente qualcuno smorza i toni: “Che intimo indossi?”

Leggi anche —> Belen Rodriguez Instagram: la risposta “shock” al commento di un fan

Grande Fratello 2019 Cristian Imparato scontro con Guendalina Tavassi

Thun offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia, posizioni aperte, requisiti, come candidarsi