in ,

Cattive madri: e se la mamma diventa il tuo peggior nemico?

Le notizie di cronaca degli ultimi giorni ci hanno messo di fronte ad una realtà difficile da comprendere: madri aguzzine, complici dei carnefici delle proprie bambine, del tutto passive di fronte alla violenza fisica e psicologica sulle loro figlie fino ad esserne nel peggiore dei casi la vera e propria causa. Cosa accade quando è la propria madre ad essere il peggior nemico, la persona da temere, quella che invece di proteggerci ci manda in pasto ai mostri?

Simbolo di questa spaventosa realtà è ad esempio la madre di una delle due minorenni che nel 2013 furono protagoniste dello scandalo delle baby prostitute quel quartiere romano dei Parioli; ieri, 28 ottobre, è arrivata la sentenza definitiva della Corte d’Appello di Roma che ha condannato la donna a sei anni di carcere per prostituzione minorile aggravata. La madre della quindicenne era infatti del tutto a conoscenza del giro di prostituzione nel quale la figlia era finita e la incoraggiava a continuare tanto da toglierle, proprio come un vero pappone, una parte del denaro che otteneva dagli uomini con i quali aveva rapporti. Fin troppo simile la vicenda che i Carabinieri di Castel San Giorgio, tra Salerno e Napoli, hanno portato a galla con l’arresto di una donna 41enne e di un uomo 62enne; la prima infatti è madre di una 13enne che ha iniziato alla prostituzione proprio con l’uomo, un muratore della zona del salernitano, che a sua volta procurava clienti del territorio alla donna. Con la fine della vicenda e l’arresto dei due, la ragazzina è stata affidata alle cure di alcuni parenti.

E non è finita; ha lasciato senza parole la vicenda di fronte alla quale si sono trovati i medici di un’Asl nella zona di Rimini; una ragazzina di 13 anni infatti è stata portata al centro dalla madre e altri parenti per una visita: la giovane infatti era incinta. Il padre del bambino, che l’avrebbe lasciata non appena ha saputo della gravidanza, sarebbe un uomo di 38 anni con il quale la 13enne aveva una relazione, a quanto sembra consensuale, ma soprattutto della quale la madre della ragazza era a conoscenza. L’uomo infatti sarebbe stato diverse volte a casa della ragazzina in presenza del genitore. Ora l’uomo è indagato alla procura di Rimini per violenza carnale contro minore mentre la madre, che non ha denunciato l’uomo malgrado fosse a conoscenza della situazione, potrebbe essere a sua volta denunciata per concorso nel reato.

Rossi Marquez

Moto Gp Sepang 2016 Rossi e Marquez omaggiano il Sic, Dovizioso fa la pole

Dove vedere Juventus – Napoli: orario diretta tv, streaming gratis Serie A