in

Celiachia e sintomi negli adulti: 5 cose che non tutti sanno sull’intolleranza al glutine

Celiachia e sintomi negli adulti: 5 cose da sapere sull’intolleranza al glutine

Per Celiachia si intende un’intolleranza dal parte del non nostro sistema immunitario al glutine. Questa condizione è permanente e non è quindi possibile ‘guarire’. Nelle persone predisposte, l’assunzione di cibi contenenti glutine comporta una reazione da parte del sistema immunitario che si manifesta all’interno dell’intestino tenue. Si parla di infiammazione cronica ai danni dell’apparato con conseguente scomparsa dei villi intestinali; nella persona sana hanno lo scopo di assorbire dagli alimenti le sostanze nutritive. Negli individui che soffrono di Celiachia, i villi subiscono una regressione, mentre la mucosa intestinale risulta danneggiata in base al grado di infiammazione. Ciò comporta difficoltà nell’assorbimento delle sostanze nutritive e il rischio è quello della malnutrizione.

->TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE SULLE INTOLLERANZE ALIMENTARI

Celiachia e sintomi negli adulti: 5 cose da sapere sull’intolleranza al glutine

La Celiachia è una patologia articolata e i fattori che concorrono nella sua insorgenza sono essenzialmente due: quelli ambientali e quelli ereditari. Nel secondo caso, la componente genetica è fondamentale, difatti, chi ha parenti di primo grado affetti da intolleranza al glutine ha un rischio dieci volte superiore di sviluppare la malattia. La Celiachia, solitamente, compare durante l’infanzia, subito dopo il periodo dello svezzamento. Se non viene diagnosticata in tempo, può comportare scompensi nella crescita e nello sviluppo del bambino. I bambini affetti da Celiachia possono apparire denutriti e di norma mostrano una corporatura esile. I sintomi specifici possono variare, ma fondamentalmente possono presentarsi i seguenti disturbi: diarrea, dimagrimento, sintomi extra intestinali. La Dermatite Erpetiforme, inoltre, non è causata dal contatto con sostanze contenenti glutine, ma dalla loro ingestione. Se non opportunamente curata, la Celiachia può comportare effetti anche gravi, come il Linfoma Intestinale.

Celiachia e sintomi: 5 cose da sapere sull’intolleranza al glutine

Vi sono alcuni luoghi comuni e informazioni che non tutti conoscono riguardo alla Celiachia. Negli ultimi anni, infatti, grazie anche alle star del cinema e dello spettacolo, la cosiddetta dieta ‘gluten free’ ha spopolato diventando una vera e propria moda. Attenzione, però, perché chi non è affetto da questa intolleranza può rischiare serie conseguenze. I celiaci non sono in aumento, ma lo sono le diagnosi: sono circa 10 mila gli italiani che in questi ultimi anni sono risultati positivi ai test. È possibile diventare celiaci: se si conduce una dieta sregolata, si è sottoposti a lunghi periodi di forte stress o infezioni virali, è possibile che insorga l’intolleranza e non vi è una fascia di età specifica. La Celiachia è ereditaria: non lo è in senso stretto, ma chi ha parenti di primo grado affetti da questa intolleranza, rischia di svilupparla con il 10/15 per cento di possibilità in più. La dieta ‘gluten free’ che scopo ha: questo tipo alimentazione serve a evitare il manifestarsi dei sintomi, escludendo categoricamente dalla dieta i cibi contenenti glutine. Gli alimenti senza glutine fanno male: per chi non è affetto da Celiachia, la dieta ‘gluten free’ è fortemente sconsigliata. Il rischio è proprio quelli di non allenare più l’intestino all’assorbimento di glutine e una volta rintrodotto, la possibilità di sviluppare l’intolleranza aumenta. Inoltre, i cibi senza glutine sono ricchi di zuccheri e grassi ed è per questo che molti celiaci sviluppano una resistenza all’insulina e la possibilità di incorrere nel diabete di tipo 2.

[dicitura-articoli-medicina]

Seguici sul nostro canale Telegram

Una Mamma Per Amica streaming: su Netflix una nuova stagione? L’indizio

Nuova Porsche Panamera 2017: caratteristiche, prezzo e versioni (FOTO)