in ,

Censura per il bunga bunga nel film scandalo “Much Loved”: 4 escort protagoniste della pellicola di Nabil Ayouch

Il “bunga bunga” non è solo un fatto italiano, toccherebbe infatti anche il Maghreb ed altri Paesi. A far scoppiare lo scandalo è il nuovo film di Nabil Ayouch, Much Loved, che uscirà nelle sale italiane il prossimo 8 Ottobre: le autorità del Marocco hanno già fatto scattare la censura per la pellicola che vede protagoniste 4 escort.

Il film è la storia di 4 donne, tutte escort, che vendono il loro amore tra feste orgiastiche, e locali notturini a Marrakech. Nel film, però, non solo sesso e lussuosi festini: situazioni traboccanti d’ironia si alternano a momenti di condivisione e scambio da cui emerge la saggezza di chi è consapevole di aver scelto la via per guadagnare bene. Scelta non sempre approvata dal momento che, nonostante i guadagni portati a casa, le famiglie vedono in queste donne delle persone di cui vergognarsi. Il denaro, però, può portare a tutto: c’è chi vende il proprio amore a caro prezzo e chi compra amore che non è altro che finzione.

Nonostante l’ironia, il film sembra però non essere piaciuto alle autorità Marocchine che lo hanno giudicato offensivo per le donne e per l’immagine del Paese che ne hanno vietata la riproduzione nonostante la sola visione di alcune clip diffuse sul web. Non solo censura, però: l’indignazione è stata così tanta da far sì che il regista giri oramai sotto scorta viste le minacce di morte arrivate a lui e anche alle attrici.

 

scegliere il nome del proprio bambino

Come scegliere il nome del proprio bambino

papa francesco intercettato

Papa Francesco a Washington: l’arrivo in 500 per lo storico discorso al Congresso