in

Cervelli in fuga

– C’è così tanto patriottismo che quando annega qualcuno rimarcano tutti  che non è italiano. Ma solo il 30% lo parla.

– C’è così tanto patriottismo che siamo emigrati prima noi (e nessuno ha il diritto di emularci).

– C’è così tanto patriottismo che abbiamo affossato il Paese con le nostre mani.

– C’è così tanto patriottismo che gli italiani si fanno derubare solo dai connazionali.

– C’è così tanto patriottismo che l’Europa investe nella ricerca ma l’Italia è ancorata al suopassato.

– C’è così tanto patriottismo che rimarchiamo al mondo di essere la culla della cultura. Spedendogli i laureati.

– C’è così tanto patriottismo che anche in America hanno i mafiosi, ma quelli che comandano stanno da noi.

– C’è così tanto patriottismo che quando un terremoto distrugge un capoluogo di regione ci mangiano anche nelle altre.

– C’è così tanto patriottismo che Trenitalia riceve bestemmie unificate.

– C’è così tanto patriottismo che le scosse sismiche si sentono in tutta la penisola anche quando l’epicentro è nella Lega.

– C’è così tanto patriottismo che gli italiani sfruttano le minorenni in Brasile, ma gli altri lavoratori solo in patria.

– C’è così tanto patriottismo che è meglio far volare i titoli esteri per tenerci a terra i nostri.

– C’ è così tanto patriottismo che anche in tempo di elezioni andiamo nel pallone.

– C’è così tanto patriottismo che tra una ventina di dialetti diversi il congiuntivo sbagliato è uguale per tutti.

– C’è così tanto patriottismo che se un italiano evade le tasse lo fanno anche gli altri.

– C’è così tanto patriottismo che lustro casa mia, fuori lascio un mondezzaio per spirito nazionale.

– C’è così tanto patriottismo che tradizionalmente ci si infama da capo a stivale.

– C’è così tanto patriottismo che di Berlusconi ce n’è uno solo, ma anche i 10 milioni di pecore sono nostrani.

– C’è così tanto patriottismo che gli imprenditori emigrano per lasciare spazio alla crisi italiana.

– C’è così tanto patriottismo che l’Italia ai mondiali si porta sfiga dasola.

– C’è così tanto patriottismo che usare l’ english è cool ma a patto che la lingua straniera sia ignota.

– C’è così tanto patriottismo che i passati prossimi corretti nell’Inno d’Italia mi commuovono.

– C’è così tanto patriottismo che tra Dante e Don Chisciotte in comune c’è solo “l’importante è crederci”  .

Illustrazione satirica e freddure di ROBERTA PIREDDA (info: confux@gmail.com oppure Robertapiredda su Blogspot o ancora Granellidsatira su Twitter).

Seguici sul nostro canale Telegram

Trono Misto

Anticipazioni Uomini e Donne: il Trono Misto di lunedì 7 ottobre

Europa progetto Leonardo da Vinci 2013

A Bologna l’Europa va in città