in ,

Cesano Boscone: pizzaiolo confessa omicidio, movente passionale

Cesano Boscone – Ha confessato Antonio Murgia, il pizzaiolo 38enne residente a Certosa, nel pavese, che la scorsa notte è stato fermato dai Carabinieri della compagnia di Corsico di Milano, con l’accusa di aver ucciso, Davide Caccamo, un ragazzo di 35 anni, morto venerdì all’ ospedale San Carlo a causa delle ferite da arma da taglio riportate.

pizzaiolo confessa omicidio movente passionale

La vittima era stata infatti accoltellata il 29 giugno scorso nel corso di una lite a Cesano Boscone e i primi sospetti sono ricaduti subito su Murgia, il quale stamane ha ammesso la responsabilità dell’omicidio. Secondo quanto dichiarato dal reo confesso, il movente avrebbe natura passionale.

L’aggressione a Caccamo sarebbe scaturita a causa del tentativo di quest’ ultimo di riavvicinarsi all’attuale fidanzata dell’assassino, una ragazza immagine di 27 anni. “La doveva smettere di dare fastidio alla mia donna”. A detta di Murgia, infatti, i due rivali in amore avevano dei conti da regolare perché la vittima avrebbe molestato più volte e insistentemente la giovane e lui non ci ha visto più.

baciare fa bene salute

Il bacio fa bene alla salute: 6 motivi che spiegano perché

opo il diploma pensa all'università

Uomini e Donne: Gianni Sperti si è diplomato e pensa all’Università