in ,

Cessione Milan news, Berlusconi: “Il club tornerà protagonista senza di me”

Dopo il difficile intervento al cuore, finalmente il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, è stato dimesso dall’Ospedale San Raffaele, dove era ricoverato da quasi due settimane. A distanza di tempo, Berlusconi è tornato a parlare della cessione del Milan alla cordata cinese, e dalle sue parole si nota come la decisione di vendere sia diventata ormai definitiva. Le sue parole risuonano quasi come quelle di un ex: “Sono qui da 3o anni. Ma a causa di una sentenza assurda che mi ha colpito, negli ultimi 4 anni ho avuto altre preoccupazioni. Non ho seguito il Milan come merita e ora vorrei chiudere un periodo di 30 anni, in cui abbiamo vinto 28 trofei.”

Le trattative con la cordata cinese, capeggiata da Sal Gatalioto, sono ormai giunte al termine ed entro il 15 luglio è prevista la firma sul contratto preliminare per la cessione del Milan. La conclusione definitiva dell’affare dovrebbe invece arrivare verso il mese di ottobre. “Questa è la scelta più importante da quando sono al Milan – ha proseguito Berlusconi – devo consegnare il club a chi sarà in grado di farlo tornare protagonista in Italia e in Europa.”

Con gli occhi quasi pieni di lacrime, davanti a un centinaio di persone tra curiosi e giornalisti, Berlusconi ha continuato: “ Ho rinunciato a qualunque pretesa economica, ma in cambio ho preteso che ci fosse l’impegno da parte dei nuovi proprietari a versare nelle casse societarie 400 milioni entro i prossimi due anni.” Infine, Berlusconi ha voluto rassicurare tutti sulle sue condizioni di salute: “E’ stata una prova molto dura per me, ora sto meglio ma mi aspettano due mesi di riabilitazione. Solo allora potrò tornare a essere utile all’Italia e agli italiani.”

Treni storici in Sicilia estate 2016

Vacanze in Sicilia estate 2016: itinerari in treno storico ad Agrigento, Taormina e non solo

Smetto quando voglio, cast anticipazioni e data di uscita: le ultimissime sui lavori di Sydney Sibilia