in ,

Cessione Milan ultime notizie, possibile presidente straniero: ecco il futuro CdA

Il Milan potrebbe presto avere un presidente straniero. E’ questa l’indiscrezione rimbalzata stamattina dalle pagine di Gazzetta dello Sport che ha fatto un quadro su come potrebbe essere il nuovo organigramma societario dei rossoneri dopo che si sarà concretizzato il passaggio di mano tra Berlusconi e la nuova proprietà cinese. Il grosso cambiamento sarebbe dunque ai vertici del Diavolo.

Dopo oltre 100 anni di storia in cui si sono susseguiti presidente italiani, si tratterebbe in un certo senso di un ritorno alle origini per il Milan che aveva avuto un numero uno straniero agli albori della sua storia centenaria: si tratta di Albert Edward, primo presidente dei rossoneri. Il fondo Sino-Europe al momento sta vagliando alcuni nomi, tra i quali figurano anche Li Yonghong e Han Li.

Il nuovo CdA, dovrebbe comprendere una base composta da 4 cinesi e quattro italiani, tra cui il futuro Ad Fassone; tutta la questione rimane comunque congelata e subordinata alla fumata bianca che ad oggi vede la data del 20 novembre come decisiva. Dopo il contratto preliminare firmato ad agosto tra Fininvest e Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co.Ltd bisognerà attendere ancora 20 perché ci sia il closing e il conseguente versamento di 420 milioni che sancirà la definitiva uscita di scena di Berlusconi.

GF Vip, Elenoire Casalegno figlia: chi è Swami Anaclerio e dove trovarla sui social

Nina Moric vs Belen

Nina Moric Belen Rodriguez, la modella croata: “Ecco cosa penso di lei”