in

Cetto c’è senzadubbiamente al cinema dal 21 novembre 2019: trama, cast e tutto quello che c’è da sapere

Cetto La Qualunque torna al cinema con il terzo capitolo della sua irriverente e divertentissima storia: Cetto c’è, senzadubbiamente. Il noto personaggio interpretato con maestria di Antonio Albanese è riuscito ad entrare nei cuori dei telespettatori e il suo ritorno sul grande schermo è davvero attesissimo. Dopo aver conquistato il comune della sua città e poi il parlamento, chissà quale sfida dovrà affrontare Cetto La Qualunque. Le sue avventure ci hanno tenuto con il fiato sospeso ed ora non vediamo l’ora di vederlo di nuovo all’opera.

cetto c'è senzadubbiamente

 

Cetto La Qualunque: nascita

Il personaggio di Cetto La Qualunque debutta in tv nel 2003, quando è apparso sugli schermi Rai all’interno di Non c’è problema. Il grande successo è arrivato però nel momento in cui Albanese ha collaborato con la Gialappa’s band in Mai dire Domenica e Mai dire Lunedì, e soprattutto grazie al programma Che tempo che fa del sabato condotto da Fabio Fazio, di cui nel 2007 è stato ospite fisso. Sceneggiato dallo stesso Antonio Albanese insieme a Pietro Guerrera, Cetto c’è, senzadubbiamente è un film fortemente voluto dai fan del personaggio, che da anni chiedevano al suo inventore di farlo tornare. Cetto La Qualunque è un’esagerazione di quella che non vorremmo mai fosse la realtà del nostro paese, ma purtroppo la situazione politica è peggiorata di giorno in giorno tanto che il personaggio di Albenese non sembrava più così scabroso.

cetto c'è senzadubbiamente


Leggi anche: Taylor Mega Instagram, reggiseno rosso e balletto sensuale: «Che tette!»

Cetto c’è, senzadubbiamente: trama

Per questo in Cetto c’è, senzadubbiamente lo vediamo a livelli ancora più alti. Non si sapeva che fine avesse fatto Cetto La Qualunque, il politico calabrese corrotto e scorretto, dopo la sua elezione come sindaco di Marina di Sopra. Ma in questi dieci anni Cetto non è sparito, anzi si è ritirato in esilio in Germania e ha abbandonato l’aspirazione politica per dedicarsi ad altro. È diventato, infatti, un imprenditore, che ha aperto una catena di successo di ristoranti e pizzerie.  Cetto La Qualunque non si è sistemato solamente dal punto di vista professionale, ma anche nella sfera privata. Ora ha una bellissima moglie tedesca, un figlio e due suoceri neonazisti, che lo vedono con lo stesso occhio “simpatizzante” con cui guardano i migranti.

Ma l’imprenditore non ha mai dimenticato la sua patria e quando la sua cara zia si ammala decide di far ritorno in Italia. L’anziana gli rivela quali sono le sue origini e questo cambierà tutta la sua vita. La nuova aspirazione di Cetto sarà ben più alta della semplice politica.

Nessuno spoiler, basterà andare al cinema giovedì 21 novembre 2019 per scoprire quali bizzarre idee avrà il nostro Cetto La Qualunque.

Taylor Mega Instagram, reggiseno rosso e balletto sensuale: «Che tette!»

Vanessa Incontrada Instagram, camicia da uomo aperta e sotto niente: «Stratosferica»