in

Champions League, Ancelotti sonoramente fischiato dai tifosi del Real Madrid

Alla fine del 2014 il Real Madrid si laureava Campione del Mondo e così Carlo Ancelotti aggiungeva alla bacheca dei blancos il quarto titolo in un anno dopo la Coppa del Re, la Champions League e la Supercoppa Europea. Oggi, a tre mesi di distanza, impazzano su Twitter gli hashtag #Ancelottiveteya e #Ancelottidimission. Possibile che i tifosi del Real Madrid abbiano già dimenticato tutto quello che Ancelotti ha fatto per loro? I tifosi delle merengues, che sono sicuramente un pubblico molto esigente e abituato a vincere, non hanno per niente digerito la sconfitta, anche se indolore, di ieri sera contro lo Schalke 04. Il Real Madrid, forte dello 0-2 dell’andata, si è quasi fatto sorprendere riuscendo a limitare i danni, perdendo “soltanto” 3 a 4.

Negli ultimi tre mesi non si è certamente assisti al solito Real Madrid a cui Ancelotti aveva abituato il popolo blancos. Determinanti, nell’involuzione della squadra, gli infortuni di Modric James Rodriguez. Questa involuzione sul piano del gioco non può proprio essere perdonata dai tifosi, stanchi inoltre della sua ossessione per il 4-3-3. La stampa di Madrid chiede il 4-4-2, ma a quanto pare Ancelotti non ha alcuna intenzione di rinunciare a Bale, al quale erano indirizzati una grossa parte dei fischi del Bernabeu. Un’altra colpa fatta a Carlo Ancelotti è l’eliminazione dalla Coppa del Re per mano dei cugini dell’Atletico e il sorpasso del Barcelona nella Liga.

Ancelotti, nel post partita, è decisamente abbattuto, ma la sua analisi è lucida come sempre: ” Abbiamo mostrato tutti i nostri limiti attuali, sia fisici che difensivi, non abbiamo giocato la palla in velocità; quando i fischi sono meritati bisogna accettarli. Siamo sotto pressione, ma non c’è stata la reazione che mi aspettavo. Se giochiamo come abbiamo fatto fino a dicembre vinciamo campionato e coppa, altrimenti non vinciamo nessuna delle due. Diversa la reazione di Cristiano Ronaldo, autore di due gol,: “Io con la stampa non parlo più, non ce l’ho con voi, ma con i tifosi.

Seguici sul nostro canale Telegram

Calciomercato Torino ultimissime: El Kaddouri nel mirino del Marsiglia

Di Francesco Rapid Vienna-Sassuolo probabili formazioni

Sampdoria ultimissime: Di Francesco o Colantuono per il dopo Mihajlovic?