in

Champions League: classifiche e ultimissime da tutti i campi d’Europa

Comincia questa sera la giornata decisiva per la fase a gruppi della Champions League 2014/2015. La “partita dell’anno” come ha definito Claudio Marchisio la sfida che aspetta la Juventus contro l’Atletico Madrid: ai bianconeri basta un pareggio per qualificarsi come secondi nel gruppo A, ma vincendo con due gol di scarto supererebbe gli spagnoli. Simerone dovrà fare a meno del suo leader difensivo Miranda Poche speranze per l’Olympiacos che affronta il Malmoe in casa, deve vincere e sperare in un regalo dell’Atletico Madrid, svedesi che sperano ancora nella retrocessione in Europa League.

Tutto, o quasi, ancora da decidere nel gruppo B: il Real Madrid ha fatto corsa a sè: 5 vittorie su 5  e questa sera al Bernabeu ospita i bulgari del Ludogorets che ormai hanno poco da chiedere a questa Champions visto lo svantaggio negli scontri diretti. I blancos cercheranno la 19esima vittoria consecutiva anche se ci sarà spazio per chi ha giocato meno. Ad Anfield Road il Liverpool deve assolutamente vincere contro il Basilea se non vuole vedere avanzare gli svizzeri, Rodgers dovrà fare a meno di Sturridge e Balotelli fuori per un problema agli adduttori.

Gruppo C ancora aperto: comanda il Bayer Leverkusen a quota 9 che farà visita al Benfica, già eliminato anche dall’Europa League. Anche in caso di sconfitta però, i tedeschi sarebbero sicuri del passaggio dato che nell’altra gara il Monaco a 8 punti ospita i russi dello Zenit a 7. Il gruppo D è l’unico che non ha niente da raccontare l’Arsenal va in Turchia a far visita al Galatasaray (soltanto 1 punto per i turchi) orfano di Cesare Prandelli, in caso di vittoria inglese e dell’Anderlecht in casa del Borussia Dortmund i Gunners passerebbero primi.

assunzioni 2015 Auchan

Auchan assunzioni 2015: le ultime offerte

Ilaria D'Amico criticata da Platinette

Ilaria D’Amico, l’attacco di Platinette: “Sembra un trans, faceva l’intellettuale e poi si è messa con Buffon”