in ,

Champions League: risultati finali Bayern Monaco – Porto e Barcelona – Psg

Tantissimi gol in questi quarti di finale di Champions League che ha visto in campo Bayern Monaco – Porto e Barcelona – Psg. Non ci sono state sorprese, il Bayerno Monaco ha stritolato il Porto con un risultato finale schiacciante: 6-1, che ribalta il 3 a 1 dell’andata. Il Barcelona, invece, ha inscenato un allenamento di lusso di fronte a un Camp Nou molto caldo. Così Bayern Monaco e Barcelona grazie alle vittorie di questa sera sono le prime squadre ad accomodarsi nel salotto a 4 posti, esclusivo per le migliori della Champions League. La superiorità delle due squadre è stata a dir poco schiacciante: nonostante la vittoria dell’andata, il Porto è riuscito a reggere l’impatto con l’armata tedesca soltanto 14′. Stesso tempo che ha impiegato Neymar per portare in vantaggio i blaugrana.

Bayern Monaco – Porto: 6-1 (14′ T.Alcantara; 22′ Boateng; 27′, 40’Lewandowski; 36′ Muller; 73′ Martinez; 88′ X.Alonso) Sono bastati soltanto 22 minuti al Bayern per infrangere i sogni di gloria del Porto. A sbloccarla ci ha pensato Thiago Alcantara di testa, autore del gol della speranza all’andata. Dopo otto minuti, Boateng ha trovato, sempre di testa, il gol del sorpasso. Ma è il gol del tre a zero a essere identificabile come capolavoro: cross al volo di Lahm per Muller che con un tocco magnifico serve Lewandowski che non può sbagliare. Lo stesso Muller, grazie a una deviazione, trova il gol del quattro a zero dalla distanza, ancora una volta però, rivedibile il portiere Fabiano. Nel finale di primo tempo c’è tempo per la doppietta di Lewandowski. Il Bayern nel secondo tempo rallenta il ritmo e Martinez ne approfitta per segnare, di testa su invito di Herrera, il gol della bandiera. Ristabilisce le distanze Xabi Alonso a due dalla fine con una magistrale punizione.

Barcelona – Psg: 2-0 (14′, 34′ Neymar) Il Barcelona parte a mille, come se dovessero essere i blaugrana a  rimontare lo svantaggio. I francesi, dall’altra parte, sembrano non essere mai scesi in campo. Infatti dopo 14′ Neymar trova il secondo gol in due partite con un bel destro, sfruttando l’assist di Iniesta. L’unico tra i giocatori del Psg a tentare di fare qualcosa è Pastore, ma è un predicatore nel deserto. Il Barcelona preme con forza e trova il gol del 2 a 0 sempre con Neymar, stavolta però di testa. A fine primo tempo la qualificazione è già fuori discussione, perciò la seconda frazione ha poco da raccontare, a parte un calcio meraviglioso offerto dai catalani.

 

Una Grande Famiglia 3

Una Grande Famiglia 3 anticipazioni quarta puntata del 28 Aprile 2015: il figlio di Raoul

Gironi Eurolega

Basket, Eurolega Playoff: risultati finali gara -3