in ,

Champions League risultati finali: vincono Chelsea e Bayern, cade l’Arsenal

Si conclude la prima giornata della Champions League con le gare del mercoledì, ecco i risultati finali girone per girone.
GRUPPO E
Bayer Leverkusen – Bate Borisov 4-1: Mehmedi porta in vantaggio i tedeschi dopo 4′ grazie all’assist di Hernandez e all’aiuto della difesa bielorussa. 10′ e il Bate Borisov trova il pareggio a sorpresa grazie alla sfortunata deviazione di Hilbert. Nella ripresa, a fatica, il Bayer Leverkusen passa con Calhanoglu (e con deviazione), poi nel finale il Chicharito prima e ancora Calhanoglu chiudono il match sul 4-1 e portano i tedeschi in testa al gruppo E.
Roma – Barcellona: 1-1.

GRUPPO F
Olympiacos – Bayern Monaco 0-3: Alta tensione nel prepartita tra poliziotti greci e tifosi tedeschi. La partita è bruttina perchè i greci pensano soltanto a difendere. Bisogna aspettare il 52′ per vedere il Bayern Monaco passare in vantaggio, grazie a un tiro cross di Muller che sorprende Roberto. L’Olympiacos prova a reagire ma Gotze raddoppia su assist di Coman. Nel finale un rigore di Muller (procurato sempre da Coman) fissa il punteggio sullo 0-3.
Dinamo Zagabria – Arsenal 2-1.

GRUPPO G
Chelsea – Maccabi Tel Aviv 4-0. Inizio negativo per il Chelsea che spreca un rigore dagli undici metri. Ma i blues passano comunque al 30′ con la complicità del portiere Rajkovic che non riesce a leggere la traiettora impressa da Willian su calcio di punizione dai 30 metri. Pochi minuti e Oscar trova il raddoppio, stavolta a calciare il penalty è stato il brasiliano. Nella ripresa una prodezza al volo di Diego Costa e un gol di Fabregas in contropiede nel finale, sentenziano i troppi arrendevoli israeliani. Basterà un poker al Maccabi per scalzare via le polemiche?
Dinamo Kiev – Porto 2-2. A sorpresa il Porto soffre parecchio, ma riesce comunque a portare a casa un punto pesante. Al 20′ la Dinamo passa grazie a Gusev che supera Casillas con il piatto. 3′ dopo e uno stacco prorompente di Aboubakar rimette le cose a posto. Nel finale una papera di Rybka regala ad Aboubakar il pallone del momentaneo vantaggio. Ci pensa però Buyalasaki, a 1′ dal termine, ad approfittare della dormita di Casillas e di firmare il gol del pareggio definitivo.

GRUPPO H
Valencia – Zenit 2-3.  Partita ricca di emozioni che alla fine vede vincere, immeritatamente i russi. Al 9′ lo Zenit passa in vantaggio grazie a un gran sinistro di Hulk. Come prima del gol il Valencia prosegue l’assedio, ma è ancora lo Zenit a segnare; ancora Hulk con una botta terrificante dai 25 metri che fulmina Domenech. Nella ripresa i cambi ravvivano la gara e il Valencia accorcia con Cancelo. La papera di Lodigin a 20 dalla fine regala il meritato pareggio ad Andrè Gomes. A 3′ dalla fine, al terzo tiro in porta, lo Zenit trova tre punti d’oro grazie al gol del belga Witsel.
Gent – Lione 1-1. I belgi partono forte a caccia del primo punto della storia in Champions League. Dopo un gran primo tempo, ricco di occasioni, il Gent si ritrova in 10 per l’espulsione del capitano Dejaeghere. Al 58′ il Lione trova il vantaggio con il bel colpo di testa di Jallet. Ma il Gent non molla e al 68 trova il pareggio con un bel diagonale. A 2′ dal termine Lacazette si fa parare un rigore da Sels, assolutamente il protagonista della serata.

Highlights Champions League

Dinamo Zagabria – Arsenal risultato finale: 2-1 sintesi e highlights Champions League

arredare casa bianca

Arredare una casa bianca: stili geometrici e linee nette per uno stile elegante