in

Champions League: seconda giornata le ultimissime sulle gare del mercoledì

La gara di apertura della seconda parte di questa seconda giornata di Champions League sarà a San Pietroburgo dove lo Zenit ospiterà il Monaco alle ore 18.00. Sarà una sifda tra due allenatori portoghesi: Jardim e Vilas Boas, i due lasceranno sicuramente da parte gli ottimi rapporti in vista della sfida di stasera. Lo Zenit ha i dubbi Hulk e Garay che però dovrebbero farcela, mentre Witsel ha l’influenza, con il nostro Criscito titolare sull’out di sinistra. Mentre Jardim ha a disposizione la squadra migliore possibile con Moutinho in regia e il tridente composto da Germain, Berbatov e Carrasco. L’altra sfida del gruppo C sarà tra Leverkusen Benfica: entrambe cercano il riscatto dopo le sconfitte della prima giornata. Diverse assenze tra i tedeschi che dovranno rinunciare a Papadopoulos, Rolfes, Brandt e Castro, speranze di vittoria quindi affidate alle stelle Kiessling e Son. Benfica che si dovrebbe schierare con un 4-1-3-2 decisamente offensivo con Lima Talisca tandem d’attacco e Salvio Gaitan sulle ali.Paul Pogba

Nel gruppo A partita delle grandi occasioni al Vicente Calderon di Madrid tra Atletico e Juventus, Allegri vuole una Juve che non si ponga limita con Caceres che torna titolare e Evra che dovrebbe prendere il posto di Asamoah sulla sinistra, mentre davanti solita coppia d’attaco Tevez-Llorente. Tra gli spagnoli dubbio Mandzukic, se non dovesse farcela pronto Jimenez, assente quasi certo invece Gabi che soffre di un problema alla caviglia. L’altra sfida del girone sarà tra MalmoOlympiacos, con i greci galvanizzati dalla vittoria sull’Atletico. Dubbio Halsti per gli svedesi, mentre Michel dovrebbe avere a disposizione la formazione migliore con Abidal al centro della difesa, Afellay sulla sinistra e Mitroglu unica punta. Nel gruppo B gli ostici bulgari del Ludogorets ospitano i campioni del Real Madrid: dubbio Pepe per Ancelotti, al suo posto pronto Varane che se la dovrà vedere col bomber Bezjak, formazione tipo per il Real con Modric e Kroos in mediana e il quartetto dei fenomeni davanti. Contemporaneamente il Basilea  ospita il Liverpool, gli svizzeri dovranno fare a meno di Samuel al suo posto Safari, per gli inglesi assenti Sakho, che non ha per niente convinto contro il Ludogorets e Sturridge, davanti il titolare sarà Balotelli.  

Per il gruppo D l’Arsenal ospita il Galatasaray di Cesare Prandelli con gli inglesi che vogliono riscattare la sconfitta della scorsa giornata e si affidano al tridente formato da Chamberlain, Welbeck Sanchez, sulla destra dovrebbe fare il suo esordio europeo il classe ’95 pagato 20 milioni quest’estate,Calum Chambers,mentre l’ex ct azzurro dovrebbe schierare Melo al centro della difesa, con Dzemaili a centrocampo e Yilmaz e Olcan in attacco. I due allenatori di Anderlecht Borussia Dortmund non hanno risparmiato i complimenti vicendevoli, ma sicuramente in campo i loro giocatori non se ne faranno molti. Diverse assenze per Klopp che ancora non può contare su Reus, Blaszcykowsky e Mkhitaryan e ha ancora il dubbio se schierare Gundogan e Kehl. Tra i belgi ritorna Proto in porta, sostituito egregiamente dal giovane Roef, speranze di vittoria sui piedi del baby fenomeno Praet a segno contro il Galatasaray.

 

Incidenti sul lavoro: crolla solaio nel Napoletano, un morto e due feriti

venezia ca' foscari intervista roberto paladini

Venezia: Ricerca, Arte e Cultura, “Non c’è città creativa senza eventi”