in

Change.org, intervento garante privacy: dove vanno a finire i dati sensibili?

Il tema è serio, la domanda lecita: dove vanno a finire i dati raccolti da Change.org? Al fine di capire quali siano gli strumenti utilizzati dalla piattaforma per proteggere la privacy degli utenti è intervenuto il garante. Le petizioni on line durante gli ultimi anni sono diventate molto numerose, internet è il viatico principale con cui ormai si raccolgono le esigenze del cittadino comune. I numeri sono da record ed è per questo che i sottoscrittori hanno bisogno di tutele su come vengono poi utilizzate queste informazioni. Change.org è uno dei siti più attivi sul tema, la piattaforma internazionale è dedicata infatti alla raccolta di petizioni. Sintesi di tutto ciò è la stessa frase che campeggia sulla homepage, “e tu cosa cambierai”. Change.org è però sotto osservazione adesso, il motivo? Il garante vuole far luce su come il sito utilizzi i dati degli utenti.

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK DI URBAN TECH E RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Il Garante, come detto, vuole capire come viene tutelata la riservatezza dei firmatari delle petizioni. I temi presi in considerazione spesso hanno un valore socio-politico, quindi è necessaria la sicurezza sulla tutela delle opinioni. Al centro dell’indagine c’è il modo con i dati vengono acquisiti e lo scopo peculiare del trattamento dati delle persone che aderiscono alle varie petizioni. L’istruttoria specifica poi di voler comprendere informazioni sulle vigenti regole della privacy. Ma le richieste del Garante non finiscono qua. L’autorità ha chiesto al sito di trasmettere i dati sul numero degli utenti del nostro Paese, dove si trovano le banche dati e quali misure di sicurezza vengono adottate per proteggere i dati.

Operiamo in maniera pulita. Non c’è nessun gioco sporco dietro a quello che facciamo. Anche se sappiamo bene che purtroppo il fango fa sempre più clamore, voglio sperare che ci siano ancora tante persone che vogliano ascoltare i fatti, prima di giudicare. Nessuno, per aver firmato una petizione su Change.org, ha poi ricevuto una email commerciale. C’è chi lo permette, noi non lo permettiamo“, così Change.org, pronto a rispondere alle domande del garante per la privacy.

Il Segreto facebook

Replica Il Segreto oggi 28 Luglio 2016: ecco dove vedere la puntata

Diretta Manchester City-Napoli dove vedere in tv e streaming gratis

Dove vedere Napoli – Entella: ora diretta tv e streaming gratis