in ,

Charlize Theron Che Tempo Che Fa, l’attrice racconta “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”: ecco la data di uscita

Nella serata di ieri, Fabio Fazio nel suo consueto contenitore domenicale di “Che tempo che fa”, ha avuto la fortuna di intervistare la bella e brava Charlize Theron: l’attrice sudafricana, dagli studi di “Rai 3”, ha colto l’occasione per presentare il suo prossimo film in uscita mercoledì 6 aprile nelle sale cinematografiche italiane, ovvero “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”, spin-off di “Biancaneve e il cacciatore”. Charlize Theron vestirà i panni della protagonista, la principessa Ravenna, una personalità precedente a Biancaneve e dai sentimenti avversi rispetto a quelli tipici delle favole a cui siamo abituati.

L’attrice sudafricana, durante la sua ospitata a “Che tempo che fa”, ha voluto spiegare un po’ i motivi per cui adora vestire i panni di Ravenna, la protagonista di questo spin-off: “Mi piace andare contro lo stereotipo della regina cattive con i capelli neri e le labbra rossa ma, piuttosto, presentare questa figura con la mia acconciatura bionda molto più vicino ai personaggi buoni delle favole.” Da Fabio Fazio la brava e bella Theron ha tenuto a precisare un suo piccolo difetto: “Anche sul set di questo film ho avuto difficoltà a ricordare i nomi dei miei colleghi, proprio come mi accade sempre.”

La Theron, inoltre, ha parlato un po’ del suo passato e dei suoi esordi ad Hollywood: “Ricordo di aver vissuto i primi tre mesi in una stanza di hotel che, prima di essere ristrutturato, si presentava non proprio ottimamente. La prima cosa che ho comprato a Los Angeles? La candeggina per lavare tutto visto che ci ho vissuto per più di 3 mesi.” E sulla notte degli Oscar svela un piccolo aneddoto: “Mio figlio è rimasto deluso dal fatto che non abbia vinto nulla così gli ho mostrato la mia statuetta che tengo custodita, gelosamente, a casa.”

 

Dove vedere Inter Chievo Verona

Icardi vs Maxi Lopez: niente stretta di mano in Inter-Torino

Leo Messi compleanno

Panama Papers: i miliardi nascosti, Inter, Platini e Messi nei guai?