in

Chat multiple WhatsApp e Facebook: negare la visualizzazione dei messaggi senza creare malintesi

Aprire una chat multipla non è un reato ma potrebbe diventarlo molto presto. Almeno secondo il nostro punto di vista è da condannare il 50 per cento dei messaggi condivisi all’interno di un gruppo creato su WhatsApp. E chi la pensa diversamente può lasciare un messaggio dopo il beep. Capita a tutti di cadere in questo circolo vizioso costituito da 200 messaggi non letti ancora da scrollare sul display del vostro cellulare. Ritirarsi dal gruppo poi è impensabile! Potrebbe essere visto come un affronto virtuale da parte di tutti i membri della chat! Un qualsiasi creatore di una chat multipla sa bene di cosa parliamo.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

Ma veniamo al dunque. Colui che v’inserire all’interno della conversazione, il cosiddetto amministratore di gruppo, in quel determinato momento, in quel determinato luogo, si sente solo e vuole da voi pure e semplici attenzioni. La sua giornata molto probabilmente è priva d’impegni, si trova alle Seychelles oppure ha preso un giorno di ferie e ci sta già ripensando: “Era meglio restare al lavoro dove c’era qualcuno con cui dialogare“. Sì, perché se vuoi far funzionare un gruppo non puoi lasciare allo stato brado la chat, devi essere presente e rispondere entro un certo tempo. Se no sarai etichettato da tutti i partecipanti come un asociale, un eremita cronico.

È come quando non pubblichi 400 fotografie personali sulla tua pagina Facebook. Hai una vita insulsa triste e grigia, paragonabile all’avatar vuoto di una chat abbandonata su WhatsApp.
Ma ritornando all’affermazione di poco fa molto probabilmente la tua chat multipla degenererà ancora prima siano passate 24 ore: sarete sommerse di emoji e messaggi vocali improbabili della durata di 00:12 minuti. E allora cosa fare in questi casi? Bene, l’unica alternativa che vi rimane è negare l’evidenza: semplice, non avevate visto il gruppo tra le conversazioni online (1). Confermare di avere una vita sociale molto bene collaudata alla quale non potete sottrarvi per così tanto tempo, salvo denuncia per sequestro di persona, può essere un’altra soluzione contro il silenzio forzato (2). Invitare i partecipanti ad abbandonare la chat e quindi a uscire con voi di persona, secondo il nostro modestissimo parere è invece l’alternativa più ragionata e intelligente da considerare per mantenere buoni rapporti con tutti (3). [I consigli appena descritti non valgono su tutti i gruppi di lavoro e su tutte le chat multiple a distanza, ovvero quelle che legano più amici dislocati in diverse parti del mondo].

Photo Credit: shutterstock.com

Leo Messi compleanno

Arsenal – Barcellona 0-2 highlights, sintesi e video gol Champions League

The Voice of Italy facebook

Programmi Tv oggi, 24 febbraio 2016: The Voice of Italy e Champions League