in

Che cos’è un conto deposito e che vantaggi ha

Conto deposito, cos’è e come funziona? Quai sono i vantaggi di aprirne uno? In questo articolo vi spieghiamo cosa sono i conti deposito, come aprirne uno e quali sono i vantaggi dell’utilizzo di questo strumento d’investimento.

Prima di soffermarci sui vantaggi dell’utilizzo del conto deposito come metodo d’investimento, spieghiamo cos’è un conto deposito: come i conti correnti a cui siamo tutti abituati, anch’esso è un vero e proprio contratto bancario. A differenza del primo, però, il conto deposito (chiamato anche di liquidità) è un deposito remunerato con cui non è però possibile effettuare tutte le operazioni più comuni: questo strumento, infatti, permette generalmente di effettuare solamente prelievi e versamenti da e per un conto corrente predefinito. Un conto deposito, infatti, per essere aperto necessita generalmente che il cliente abbia già un conto corrente aperte che utilizzi da “conto d’appoggio”: come molti altri strumenti d’investimento, il conto di liquidità può essere libero o vincolato. Nel primo caso l’utente avrà disponibilità del proprio denaro sin da subito mentre, nel secondo caso, il titolare del conto deposito potrà ritirare i propri risparmi solamente a scadenza del vincolo che va generalmente da un minimo di 3 ad un massimo di 36 mesi.

A questo punto, dopo una panoramica generale, possiamo valutare quali sono i vantaggi o svantaggi dell’aprire un conto deposito: gli svantaggi di un conto deposito sono legati quasi esclusivamente all’imposta di bollo talvolta presente e allo svincolo anticipato che – dipendentemente dall’istituto bancario con in quale si è stipulato il contratto di deposito – può prevedere penali più o meno alte o condizioni non troppo vantaggiose per il cliente che decide di svincolare prima della scadenza il proprio denaro. I vantaggi, invece, sono numerosi: a differenza di altri strumenti d’investimento, il conto deposito sono a basso rischio pur garantendo rendimenti molto elevati ad una tassazione che – a differenza dei normali conti correnti – è stata fissata al 20% invece che al 27%. Infine, esistono diversi vantaggi dipendentemente dalla scelta di un conto deposito vincolato o libero: nel primo caso, infatti, i conti deposito offrono un rendimento maggiore mentre, nel secondo caso, si ha la garanzia di poter accedere al proprio denaro in qualsiasi momento.

(Foto: Billion Photos/Shutterstock)

affari miei sito su guadagno e risparmi

“Affari miei”, come fare i soldi e gestirli: ecco il blog vademecum perfetto per non soccombere alla crisi

ricette la prova del cuoco

La prova del cuoco oggi sostituita da Don Matteo 6