in ,

Chelsea, Mourinho al bivio: contro Klopp si decide il suo futuro, ma non è preoccupato

Josè Mourinho sa di essere al bivio e la partita di domani contro il Liverpool di Jurgen Klopp sarà decisiva ai fini del suo futuro sulla panchina del Chelsea: in caso di sconfitta, infatti, il patron Roman Abramovich provvederà con il cambio di allenatore. Era tranquillo lo “Special One” durante la conferenza stampa della vigilia: “Il mio futuro? Il Chelsea è un grande club, dove sono voluto tornare e che vivo in modo speciale – sono le parole di Mou – La scorsa stagione il Liverpool non ha vinto nulla, non si è qualificato per la Champions ed è rimasto un grande club. La stessa cosa il Manchester United. Due anni fa non arrivò in Champions e neppure in Europa League, ma è rimasto un superclub. Il calcio è questo”.

Il Chelsea ha perso otto partite su 16 – comprese le coppe – è uscita dalla coppa di Lega per mano dello Stoke City. Niente potrebbe salvare Mourinho in caso di un’ulteriore debacle contro il Liverpool, nonostante il contratto scada nel 2019: “Se ho parlato con Abramovich? Non devo raccontarlo a voi. Il futuro non mi preoccupa. Mi preoccupa il mio lavoro. Mi preoccupa riuscire a vincere. Mi preoccupa recuperare posizioni in campionato. Mi preoccupa andare avanti in Champions”.

Proprio la Champions è l’altro grattacapo di questo avvio di stagione: non solo in campionato l’inizio è stato pessimo, ma il Chelsea rischia di uscire clamorosamente dalla massima competizione europea. Intanto i Blues sono chiamati a una pronta reazione contro i ragazzi di Klopp per non mettere a repentaglio pure la qualificazione alla prossima Champions. Mourinho, a riguardo, preferisce non lanciare falsi proclami: “Non posso promettere nulla”.

mario bozzli news a quarto grado

Caso Bozzoli news a Quarto Grado: 9 persone in fonderia la sera della scomparsa

app di halloween

Le migliori app di Halloween 2015 iPhone 6S, smartphone Android e Windows Phone